Perché non dovresti tenere MAI un cesto di frutta vicino alla tua orchidea

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Hai lavorato duramente per far fiorire la tua orchidea e vuoi proteggerla a tutti i costi? Allora scopri perché non va messa vicino la frutta

Se vuoi che i fiori della tua orchidea mantengano i colori a lungo, non devi assolutamente posizionare il vaso vicino alla frutta. Sembrerebbe una piccolezza, ma in realtà c’è un motivo solidissimo dietro.

Le orchidee, si sa, sono delle piante un po’ speciali: hanno bisogno di cure diverse rispetto alle altre piante da appartamento. Ad esempio, anche se amano molto la luce, non è una buona idea esporle per troppo tempo alla luce diretta, perché potrebbero bruciare, specialmente in estate.

Anche durante l’annaffiatura si può sbagliare facilmente: più che versare dell’acqua nel terriccio, è preferibile immergerle per 10-15 minuti in un catino con dell’acqua, oppure nebulizzare dell’acqua nella stanza per aumentarne l’umidità.

Ad ogni modo, proprio perché coltivare le orchidee può essere una bella sfida, c’è un errore che devi assolutamente evitare. Le orchidee non vanno mai posizionate vicino alla frutta perché questa rilascia l’etilene, un gas molto utilizzato nell’industria del cibo per far maturare la frutta o conservare alcuni cibi.

Il rilascio di etilene è parte del naturale processo di maturazione della frutta ma è anche un elemento molto nocivo per i fiori delle tue orchidee, facendoli appassire nonostante i tuoi sforzi. Non solo la frutta in maturazione rilascia questo gas, ma anche la plastica e le luci fluorescenti. Inoltre, l’etilene fa parte della mistura di gas tossici che inquinano l’atmosfera e l’aria che respiriamo. Per questi motivi, cerca di tenere la tua orchidea lontana da plastica e luci fluorescenti, e se possibile, mettila su di una finestra che non affacci direttamente su di una strada trafficata.

Ma cosa puoi fare per aiutare la tua orchidea a fiorire? Una buona tattica è assicurarsi che abbia sempre un ottimo ricambio d’aria, così anche se la frutta che hai in casa rilascia etilene, la circolazione eviterà che stagni vicino la tua pianta.

Un altro consiglio potrebbe essere quello di posizionare l’orchidea in bagno, ovvero la stanza più umida della casa, così da crearle un habitat più ospitevole. Infine, controlla di aver scelto un terriccio adatto, siccome quello “classico” per le piante in vaso non è ideale.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando in Letterature e Culture Comparate all'Università dell'Orientale di Napoli. Si occupa di letteratura, sport, cucina e ambiente, collaborando anche con una nota rivista letteraria partenopea.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook