Peperomia vs Pilea, no non sono la stessa cosa! Differenze e come distinguerle a colpo d’occhio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Peperomia e la Pilea sono due piante molto simili tra loro ma con origini diverse. Vediamo in cosa si differenziano

Considerate simbolo di fortuna e abbondanza, la Peperomia e la Pilea sono due piante molto simili tra loro ma con origini diverse. Vediamo in cosa si differenziano e come riconoscerle

Pianta delle monete cinesi: con quest’espressione si fa riferimento spesso e volentieri sia alla Peperomia Polybotrya che alla Pilea Peperomioides, due piante ornamentali molto amate e generalmente confuse tra di loro. Entrambe sono considerate simbolo di prosperità e fortuna. Nonostante il loro aspetto incredibilmente simile, in realtà si tratta di due specie con caratteristiche e origini completamente diverse. Scopriamo quali sono le differenze e come distinguerle facilmente.

Caratteristiche della Peperomia

Peperomia

@Duskbabe/123rf

La Peperomia Polybotrya è una pianta succulenta da appartamento, originaria dell’America del Sud, che ha bisogno di poca luce e poca acqua. Appartiene alla grande famiglia delle Piperaceae, dalle quali si ottengono numerose spezie utilizzate in cucina. Tuttavia, la peperomia non è commestibile.

Le caratteristiche di questa pianta sono:

  • Foglie carnose, di un verde brillante a forma di goccia di pioggia (per questo motivo è nota anche come Peperomia raindrop) o di moneta 
  • Altezza fino a circa 35/40 cm
  • Fusti carnosi, lisci, poco ramificati 
  • Minuscoli fiori bianchi (che non emettono profumo), raccolti in una sorta di pennacchio floreale

Leggi anche: Peperomia: come coltivare e curare questa pianta sempreverde che ti darà soddisfazione in estate

Caratteristiche della Pilea

Pilea

@annebel146

La Pilea peperomioides è una pianta ornamentale originaria della Cina e appartenente alla famiglia delle Urticaceae. Si tratta di una pianta molto utilizzata per decorare appartamenti e uffici grazie al suo aspetto elegante e alle pochissime cure richieste. Infatti, può essere coltivata facilmente in casa anche da chi non ha il pollice verde. La Pilea può essere distinta a colpo d’occhio dalla Peperomia grazie alle seguenti caratteristiche:

  • Foglie tondeggianti, lungamente picciolate, lucide e di un bel verde brillante e lucido, con margini lisci (il loro diametro può raggiungere i 15 centimetri)
  • Fusti dritti marrone chiaro e leggermente lignificati alla base, che possono superare anche i 60 centimetri 
  • Fiori piccoli e bianchi, che ricordano quelli della begonia 
  • Portamento cespuglioso ma ordinato

Leggi anche: Pilea peperomioides, come coltivare e curare la pianta delle monete

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Leggi tutti i nostri articoli sulle piante ornamentali:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook