Carta riciclata che germoglia: come realizzarla in casa in poche semplici mosse

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scopriamo come riutilizzare fogli e cartoncino invece di buttarli via, trasformandola in carta da piantare in vaso o in giardino

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Sapevate che la carta riciclata può avere una seconda vita? Probabilmente potrà sembrarvi strano, ma è possibile farla germogliare. E no, per riuscirci non c’è bisogno di una bacchetta magica. Possono farlo tutti in casa e a costo praticamente zero. Una volta pronta può essere piantata direttamente in vaso e attendere la crescita delle piantine. In alternativa, potete realizzare dei biglietti d’auguri o degli inviti originali ed ecosostenibili oppure fare un bel regalo green a qualcuno.

Scopriamo cosa serve e tutti i passaggi per creare facilmente la carta che germoglia a forma di cuore (ovviamente potete darle la forma che vi piace di più).

Occorrente

-Semi (di fiori o erbe aromatiche)
-Carta da riciclo: cartoncino della confezione delle uova, fogli da stampante e carta velina (facoltativa per dare colore)
-Acqua calda
-Frullatore a immersione
-Colino
-Un panno di flanella o in feltro

Procedimento

carta che germoglia

@Simona Scazzuso/Facebook

  1. Tagliate il cartoncino e la carta da riciclare in tanti pezzettini.
  2. Immergete i pezzi di carta in una bacinella con un po’ d’acqua calda e lasciate a bagno per un paio di ore
  3. Usate un mixer ad immersione e frullate il tutto fino ad ottenere un composto fine. Se volete ottenere un effetto colorato, potete aggiungere anche qualche pezzetto di carta velina della vostra tonalità preferita.
  4. Adesso aggiungete i semi e mescolate
  5. Usando un colino filtrate il composto e rovesciate su un panno di flanella, aiutandovi con un cucchiaino. Pressate bene (potete utilizzare un mattarello per farlo). Lo strato da formare dovrà essere piuttosto sottile, in modo che la carta si possa asciugare più in fretta.
  6. Lasciate asciugare vicino a un calorifero per circa un giorno. Una volta che lo strato di carta sarà asciutto, tagliate a forma di cuori, fiori o della forma che preferite.

Adesso non resta che piantare la carta nell’orto, in vaso o in giardino o realizzate dei simpatici inviti o biglietti da regalare!

Questa idea è stata condivisa da Simona Scazzuso sul nostro gruppo Facebook. Volete condividere anche voi le vostre creazioni per vederle pubblicate su Greenme.it? Veniteci a trovare e postatele su GreenMe, Autoproduzione, Risparmio, Riciclo e Fai-da-te

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook