Sembrano di legno, ma questi pannelli sono fatti con gli scarti delle bucce di riso (e “salvano” gli alberi)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pannello solare costituito da buccia di riso riciclata. Con le stesse caratteristiche tattili ed estetiche del legno, è riciclabile al 100%.

È proprio grazie a ricerche innovative e all’avanguardia nel campo della bioarchitettura e dell’eco-design che i processi meccanici e i materiali da costruzione stanno cambiando volto e scopo. Inseriti nella prospettiva del rispetto dell’ecosistema globale e delle generazioni future che rischiano di ereditare un pianeta quasi invivibile, i nuovi prodotti e le loro qualità estetiche sono mutati al punto da stravolgere l’idea stessa di edilizia, architettura e arredamento.

Infatti, oggi esistono eco-materiali ed elementi di arredo straordinari, tra cui sedie biodegradabili composte di fibra di vetro e bioplastica PLA (acido polilattico); pannelli che sembrano di marmo ma sono ottenuti dai rifiuti di plastica; edifici isolati utilizzando la Posedonia Oceanica (una pianta acquatica endemica del Mediterraneo); ceramiche prodotte dagli scarti tossici della lavorazione della bauxite, ecc.

In particolare, UPB Boards Made Of Resysta® è un pannello costituito al 60% da un prodotto di scarto dell’industria alimentare, la buccia di riso, a cui si aggiungono il 22% di sali di roccia e il 18% di olio minerale.

Vincitore nel 2018 del Green Product Award per la categoria Architecture, presenta le stesse caratteristiche tattili ed estetiche del legno, ma il vantaggio consiste nell’essere riciclabile al 100%; può essere tagliato e lavorato con le stesse macchine e utensili impiegati per il legno.

È disponibile in un’ampia gamma di colori. Le prestazioni meccaniche e fisiche del materiale sono ottime e di alto livello: è resistente agli agenti atmosferici, all’umidità, all’acqua e ai raggi ultravioletti e, a differenza del vero legno, risulta più duraturo e più semplice da lavare.

@Resysta.com

Inoltre, le proprietà termoplastiche dei pannelli, che hanno una garanzia di 80 anni, li rendono termoformati, il che offre infinite possibilità di applicazione e di personalizzazione. In effetti, tali caratteristiche lo rendono adatto sia al design di interni (pavimenti, pareti, mobili) che di esterni (pavimentazioni per esterno o decking, staccionate).

@Gruppo Bonomi Pattini

I prodotti realizzati con questi pannelli, al tatto e alla vista, danno la sensazione dei legni tropicali e offrono comfort e calore agli ambienti di arredo.

Questi speciali pannelli UPB sono distribuiti in Italia dal Gruppo Bonomi e Pattini, azienda specializzata nella distribuzione di materiali innovativi, performanti e sostenibili, destinati al mondo dell’architettura e dell’arredo.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti: Gruppo Bonomi Pattini/Resysta.com/Archello.com

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Donatella Vincenti. Laureata in Lingue e Scienze Politiche, nel 2017 ha conseguito un dottorato alla Luiss sulla transizione ecologica nel mondo arabo-islamico. Nel 2015 ha curato la rubrica "Green Islam" per la webradio Radio Bullets.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook