pastore-tedesco

Qual è il carattere del pastore tedesco? Come educarlo al meglio e quali sono le malattie a cui è predisposto maggiormente? Scopriamolo insieme ai consigli del veterinario.

Il Pastore Tedesco è un cane di razza che si fa notare per il suo portamento fiero ed elegante. Conosciamo meglio le caratteristiche che lo contraddistinguono, come educarlo e come prendercene cura al meglio.

Il cane da pastore tedesco è conosciuto comunemente anche come pastore tedesco o “cane lupo” (vista la somiglianza con questo animale). Si tratta di una delle razze più diffuse al mondo e universalmente nota anche in quanto esemplari di pastore tedesco sono stati protagonisti di diversi film o serie tv. 

L’intelligenza, il coraggio e la forza del pastore tedesco, l’hanno reso particolarmente adatto ad essere un cane di accompagnamento per i ciechi ma anche un cane poliziotto, da guardia e per il salvataggio in montagna.

Ma come è nato il Pastore Tedesco?

Pastore Tedesco, le origini

Il Pastore Tedesco come lo conosciamo oggi è nato nell’800 in Germania, la razza fu infatti ufficialmente esposta ad Hannover. Da allora la sua fama è cresciuta e il cane è stato apprezzato a tal punto da farlo diventare la razza più popolare al mondo.

C’è chi ritiene che si tratti davvero di un incrocio tra una tipologia di cane da pastore originario della Germania e un vero e proprio Lupo, chi invece lo ritiene discendente di una razza ormai scomparsa tipica sempre della Germania e dei paesi limitrofi.

Dato di fatto è che, come sottolinea anche il nome, questa razza nasce inizialmente come cane da pastore nella campagna tedesca ma poi a selezionare le caratteristiche del cane che oggi conosciamo fu Friedrich Emil Max Von Stephanitz, che voleva ottenere dall’incrocio di diversi esemplari un cane da lavoro, forte ma allo stesso tempo facilmente addestrabile. La società nel frattempo è cambiata e ancora oggi il pastore tedesco svolge alcune funzioni: viene utilizzato come cane da valanga, poliziotto, antidroga ecc. ma fortunatamente sempre più famiglie lo scelgono anche come cane da compagnia.

pastore tedesco lunghezza

Pastore Tedesco, caratteristiche del cane

Il Pastore tedesco è un cane di taglia media (anche se la nostra percezione diversa dagli standard imposti alle razze ce lo fa definire di taglia medio-grande se non proprio grande) dotato di corporatura asciutta, forte e muscolosa. L’altezza al garrese per i maschi va da 60 a 65 cm mentre per le femmine è compresa tra 55 e 60 cm. La lunghezza del tronco, invece, è maggiore dell’altezza al garrese del 10-17% quindi la percezione è quella di un cane leggermente più lungo che alto.

Altre caratteristiche di questa razza di cane sono il pelo duro e fitto dotato di sottopelo, un tartufo di colore nero, occhi a mandorla, orecchie di forma triangolare ed erette e un manto che può essere nero con focature di diverso colore gialle, grigie, brune o rossastre. Un'altra variante è il pastore tedesco nero e grigio unicolore.

Ricapitolando il Pastore Tedesco:

  • È un cane di taglia media
  • Corporatura asciutta, forte e muscolosa
  • Altezza al garrese maschi:60 a 65 cm
  • Altezza al garresse femmine: 55-60 cm
  • Lunghezza tronco maggiore dell’altezza al garrese del 10-17%
  • Pelo duro e fitto dotato di sottopelo
  • Tartufo nero
  • Occhi a mandorla
  • Orecchie di forma triangolare ed erette
  • Manto nero con focature
  • Manto nero e grigio unicolore

Il carattere del Pastore Tedesco

Il Pastore Tedesco è un cane molto intelligente, equilibrato e sicuro di sé. Se vive in un ambiente sereno ed è amato è molto buono, tranquillo, obbediente e fedele, per questo può essere adatto anche a famiglie con bambini.

Si tratta poi anche di un cane molto coraggioso e che si affeziona subito alle persone che se ne prendono cura. Al di là di quello che si crede, quindi, il pastore tedesco non è di per sé un cane aggressivo e pericoloso, come sempre è l’educazione che riceve e come viene tenuto il cane a fare la differenza!

pastore tedesco bambini

Ricapitolando, il Pastore Tedesco è:

  • Intelligente
  • Equilibrato
  • Sicuro di sé
  • Buono
  • Tranquillo
  • Obbediente
  • Fedele
  • Coraggioso

Pastore Tedesco, come si cura

Il pastore tedesco preferirebbe ampi spazi e giardini ma si adatta bene alla vita di appartamento a patto però che venga portato all’aria aperta più volte al giorno in modo da farlo passeggiare e correre oltre che ovviamente dargli la possibilità di fare i suoi bisogni.

Per quanto riguarda l’igiene, è bene spazzolarlo ogni giorno (o almeno 2/3 volte alla settimana) soprattutto nella stagione della muta valutando anche l’eventuale presenza di zecche, altri insetti o dei noti forasacchi che, come già sappiamo, possono portare serie conseguenze per i cani.

Ogni volta che si procede al bagno, soprattutto se nella stagione fredda, è necessario poi asciugarlo bene per evitare problemi di salute come ad esempio la comparsa di reumatismi.

Molto importante anche fornirgli la giusta alimentazione per fare sì che abbia tutti i nutrienti che gli occorrono ma anche, soprattutto se vive in casa e si muove poco, evitare il sovrappeso. Per questo affidatevi ai consigli del vostro veterinario che valuterà anche in base all’età dell’animale.

pastore tedesco veterinario

Lasciategli infine sempre acqua a disposizione.

Se avete un Pastore Tedesco ricordatevi di:

  • Portarlo a passeggiare e correre più volte al giorno
  • Spazzolarlo ogni giorno (o 2/3 volte alla settimana)
  • Attenzione a zecche e forasacchi
  • Asciugarlo sempre bene dopo il bagno
  • Curare la sua alimentazione
  • Mettergli sempre a disposizione l’acqua

Malattie del Pastore Tedesco

Il Pastore tedesco al pari di diversi altri cani di razza è generalmente sano e forte ma più predisposto a sviluppare alcune patologie ad esempio la displasia dell’anca e del gomito.

Anche il midollo spinale in questa razza può avere problemi dando vita alla malattia nota con il nome di mielopatia degenerativa che compromette la funzionalità delle zampe posteriori. Si tratta di una patologia dovuta a predisposizione genetica.

Attenzione anche ad una possibile dilatazione e torsione gastrica a cui questa razza è soggetta. Questo problema in alcuni casi si può prevenire evitando di far giocare troppo l’animale subito dopo i pasti.

Sulla pelle di un pastore tedesco può invece comparire un eczema pruriginoso, che può far perdere in parte il pelo e portare alla formazione di croste. Delicato anche a livello alimentare, questo cane può soffrire di diarrea cronica dovuta ad esempio ad un alimento verso il quale ha ipersensibilità.

Per conoscere e prevenire al meglio queste ed altre possibili malattie al vostro pastore tedesco rivolgetevi ad un veterinario di fiducia.

Ricapitolando il Pastore Tedesco è soggetto a:

  • Displasia dell’anca
  • Displasia del gomito
  • Mielopatia degenerativa
  • Dilatazione e torsione gastrica
  • Eczema
  • Diarrea cronica
pastore tedesco cucciolo

Pastore Tedesco, come adottarne uno

Evitate di acquistare un Pastore Tedesco ma scegliete piuttosto di adottarne uno. È vero che si tratta di un cane di razza, ma nonostante ciò è possibile riceverlo in adozione. Anche cani come il Pastore Tedesco possono essere abbandonati o trovarsi senza un padrone per vari motivi. Fortunatamente, per trovare una nuova casa a questi animali, esistono dei “Rescue center” generici o dedicati specificatamente a questa razza.

Vi segnaliamo ad esempio i gruppi FacebookS.O.S pastori tedeschi” e “S.O.S Pastori Tedeschi Cuccioli e Cuccioloni” dove è possibile adottare cani di questa razza o incroci. 

Pastore Tedesco, il parere della veterinaria

Abbiamo chiesto a Patrizia Sauria, veterinaria, di parlarci un po’ delle caratteristiche del Pastore Tedesco e di darci qualche consiglio utile al suo benessere. Ecco cosa ci ha detto:

“Il Pastore Tedesco è un cane intelligente ed equilibrato, tanto è vero che proprio per questo viene spesso addestrato per svolgere diversi lavori a stretto contatto con l'uomo: abbiamo cani poliziotto, da ricerca, da riporto, antidroga e antisommossa, per la guida di persone cieche e persino impiegati nell'industria cinematografica. È un cane molto “versatile”, che si adatta e riesce a gestire diverse situazioni. È un buon cane di famiglia, affettuoso anche con i bambini. Spesso i cani di grossa taglia vengono adibiti a fare la guardia, quindi segregati in giardino; al massimo instaurano un rapporto con i membri della famiglia, rendendoli con questo isolamento diffidenti nei confronti di tutti gli estranei, dall'eventuale ladro al postino/vicino di casa/amico invitato a cena; sono quindi cani che possono manifestare atteggiamenti aggressivi, ma non perché sono cattivi o pericolosi, ma semplicemente per il fatto che non sono stati abituati a socializzare. Questo per ribadire che la socializzazione di un cane nei confronti del mondo esterno è fondamentale (cani da guardia a parte, ma io sinceramente spero che chi decidesse di adottare un cane lo faccia non a tale fine, ma per avere un “amico peloso” con il quale condividere i diversi momenti della giornata, un animale che diventi parte integrante della famiglia), e questo deve avvenire sostanzialmente nei primi 3 mesi di vita del cucciolo: è in questa fascia di tempo che bisogna metterlo di fronte a diversi stimoli che poi diventeranno stimoli abitudinari (diversi rumori/animali cospecifici o meno/persone di diversa età/sesso/razza/corporatura; anche i bambini potrebbero essere uno stimolo non indifferente al quale sarebbe bene abituare un cane)”.

Come possiamo prendercene cura al meglio?

“Il Pastore Tedesco si abitua facilmente alla vita d'appartamento, quello che più conta è infatti il contatto con il proprio proprietario ma allo stesso tempo ha bisogno delle sue passeggiate quotidiane, non solo per espletare i propri bisogni, ma anche per fare del movimento. Non bisogna eccedere con l'attività fisica con il cucciolo, questo per non gravare eccessivamente sulle ossa e le articolazioni: il Pastore Tedesco infatti è una delle razze predisposte alla displasia dell'anca/gomito, patologia sulla quale incide sì la genetica, ma anche lo stile di vita dell'animale, soprattutto durante la fase di crescita. A tale proposito anche la dieta del cucciolo riveste un ruolo molto importante, la quale deve essere ben equilibrata anche per quanto riguarda l'apporto di calcio. Tutti i cani dovrebbero fare almeno due pasti al giorno, soprattutto quelli di taglia medio-grossa i quali potrebbero andare incontro a dilatazione e torsione gastrica; per evitare questo rischio bisogna anche evitare di farli giocare/rotolare dopo il pasto”.

Per approfondire la conoscenza di altri cani di razza leggi anche:


Pastore Tedesco, video

Ma come può essere la vita insieme ad un Pastore Tedesco? Potete farvi un’idea guardando i seguenti video:

Ancora una volta vogliamo ricordarvi che il cane non è un giocattolo ma un essere che necessita di cure e attenzioni.

Francesca Biagioli

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram