Musei Londra: quali visitare con i bambini

british museum

Cosa fare coi bambini a Londra? Beh, c’è l’imbarazzo della scelta… Londra è una città vivissima, con una lista lunga così di attrazioni e attività che si rivolgono proprio ai bambini e, anche se è decisamente costosa, forse non tutti sanno che anche qui è possibile risparmiare, approfittando per esempio di numerosi musei di fama mondiale che offrono ingresso gratuito (solo alcune mostre temporanee potrebbero essere a pagamento), oltre a parecchi programmi per i più piccoli.

Il British Museum

Chi non conosce, almeno per nome, il British Museum?! Nel quartiere di Bloomsbury, è il museo di storia e della cultura umana tra i più antichi e prestigiosi. Aperto al pubblico dal 1759, ha un’incredibile collezione di manufatti inestimabili del mondo (la Stele di Rosetta, le sculture del Partenone, le Mummie Egizie, il Tesoro di Oxus, i Bronzi di Benin, le sculture di Amavarati…)

La prima tappa al British Museum dovrebbe il Family Desk alla Great Court, la grande piazza dove il personale sarà rispondere a domande, fornire consulenza e offrire varie attività che rendono divertente l’apprendimento per i bambini. Per ogni età ci sono percorsi specifici ed è possibile prendere in prestito zaini multi-attività o materiali artistici. Nel museo, infine, ci sono laboratori digitali gratuiti per i bambini tutti i fine settimana ei bambini sotto i 12 anni possono anche mangiare gratis tutto il giorno nella Gallery Café se accompagnati da un adulto.

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.30. L’ingresso è gratuito per tutti i visitatori, mentre il venerdì c’è apertura serale.

La National Gallery

Nella famosissima Trafalgar Square, la National Gallery ospita una collezione di dipinti dell’Europa occidentale dal 13° al 19° secolo. L’ampia programmazione per le famiglie in questa galleria offre davvero molto per incoraggiare le giovani menti ad apprezzare e conoscere l’arte. Oltre a laboratori per la prima infanzia e per bambini di tutte le età , che rientrano nel progetto Family Sunday (attività legate alle famiglie svolte esclusivamente nei weekend e nei periodi di vacanza), ci sono davvero tantissimi possibilità per coinvolgere i piccoli nel percorso museale.

Ne è un esempio Teach your grown-ups about art, una visita nella quale i bambini le audioguide al posto dei genitori per spiegare loro tutto ciò si è ascoltato sulla collezione. Dopo il giro si può richiedere una brochure con quiz, giochi e attività per bambini sulla visita svolta. Inoltre i bambini possono disegnare la loro opera preferita, con la possibilità che venga poi inserita nella mostra virtuale online Mini masterpieces gallery. Ci sono poi gli Art detectives, audio tour nel quale adulti e bambini seguono le orme di due detective, Vasari e Shapiro, e A right Royal tour, audio tour grazie al quale si possono conoscere i fatti più curiosi di re e regine.

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00, il venerdì fino alle 21.00. I giorni di chiusura sono 1 Gennaio, 24 – 25 – 26 dicembre.

La National Portrait Gallery

Fondata nel 1856 come una galleria di ritratti di importanza storica o di famosi uomini e donne inglesi, anche la National Portrait Gallery si trova a Trafalgar Square. La collezione della galleria comprende più di 11mila, ma molti di meno sono in realtà in mostra.

Anche qui sono offerti una miriade di laboratori, tra cui quelli che ogni terzo sabato del mese si ispirano alla collezione della galleria, proponendo l’uso di diversi materiali e strumenti artistici. Ma ci sono anche le Storytelling con sessioni di narrazione della durata di massimo 45 minuti, che coinvolgono in con danze, canti e travestimenti traendo spunto dalle storie che si nascondo dietro ogni ritratto in esposizione.

A pagamento, è possibile imbarcarsi in un tour interattivo a tema audio in inglese, per i bambini dai 7-11.

Insomma di attività culturali in quel di Londra anche per i più piccini ce ne sono a bizzeffe. In questi musei l’arte e la storia diventano roba divertente, non credere?

Crediti Foto: Martin Christopher Parker / Shutterstock.com

Alla prossima

Germana 😉

Seguite il mio blog anche su Facebook, iscrivetevi alla pagina DoveComeQuando!

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook