Se i bambini usassero i social? La pagina Facebook che sta facendo impazzire il web

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sta spopolando tra neogenitori e non, per il suo carattere ironico e a tratti pungente. Parliamo della pagina Facebook “Se i bambini usassero i social” che in appena una settimana, ha già toccato i 10mila like.

Ma perché piace così tanto? Le menti creative sono Enrica Tesio e Paola Patrizi che con i loro post e la grafica prendono bonariamente in giro il variegato mondo dei genitori, dando voce appunto ai più piccoli.

“Ho un blog che da diversi anni racconta le tematiche legate all’infanzia. L’idea di questa pagina è nata da un lato, con l’intenzione di scherzare un po’ con i genitori sui social, ma anche per creare interazione con chi di figli non ne ha”, dice a greenMe.it Enrica Tesio, ideatrice della pagina e del blog Tiasmo.

E infatti, la pagina piace un po’ a tutti, non solo a chi è alle prese con pappette e pannolini. “Con Paola Patrizi che è un’illustratrice diamo idee e spunti divertenti”, continua la blogger.

I risultati non sono tardati ad arrivare, il perché potete capirlo da questi post “rubati” alla pagina: Se i bambini usassero i social, cosa direbbero? Sicuramente questo:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook