@Instagram/Agostimo Senese

Sulle spiagge del Molise appaiono cerchi sulla sabbia e pietre in equilibrio: la land art di Agostino Senese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’arte a servizio della natura per esaltarne la bellezza e generare emozioni. È la missione di Agostino Senese, 51 anni, che ha fatto dello stone balance e della land art le sue passioni di vita.

Sono apparse sulle spiagge del Molise (perché, sì, se ve lo state chiedendo, in Molise c’è il mare e ci sono anche delle bellissime spiagge) delle misteriose e suggestive opere d’arte realizzate con elementi del paesaggio come sassi e sabbia. In molti, curiosi e amanti della natura, le hanno hanno condiviso sui social foto e video di queste opere misteriose, chiedendosi cosa fossero.

Noi di GreenMe abbiamo chiesto al loro autore, Agostino Senese, di parlarcene e di spiegare di che si tratta.

“Mi sono avvicinato allo stone balance e alla land art da circa 20 anni” ci spiega. “Ma solo negli ultimi cinque ho approfondito e affinato la mia tecnica, ricercando e confrontandomi con altri artisti nel web grazie ai social. Lo spirito di questa arte effimera è quello di avvicinare l’uomo alla natura e di esserne parte; le installazioni nascono dalla natura stessa e trovano ispirazione da ambienti naturali: arenili, boschi, torrenti, fiumi, cascate e prati fioriti.”

Stone balance è l’arte millenaria di mettere le pietre in equilibrio – una disciplina innanzitutto mentale rivolta a porre in equilibrio pietre e massi di varie forme senza alcun supporto. Quest’arte di basa sull’idea che ogni pietra, ogni sasso sia depositario di una storia particolare, di un suo equilibrio, dopo secoli di vita sulla terra a contatto con la natura, con gli animali e con l’uomo.

Agostino Senese

@seneseagostino/instagram.com

Ha una stretta relazione con le pratiche zen di meditazione e percezione degli scambi di energia che sottendono a ogni forma (vivente o non vivente) sulla terra. Tutti possono praticare questa arte basata sulla calma, sulla profonda concentrazione e soprattutto sulla pazienza: non ci sono trucco, ma c’è evidentemente bisogno di allenamento nel trovare il baricentro di ogni pietra e i suoi 3 punti di appoggio.

Land Art, o anche Earth Art, è molto più recente. Nasce infatti negli Stati Uniti a cavallo fra gli anni ’60 e ’70, dove un gruppo di artisti appassionati della natura trasferiscono il mondo dell’arte dagli spazi espositivi dei musei ai territori incontaminati della natura selvaggia, abbandonando così i mezzi artistici tradizionali e rivoluzionando l’intero concetto di arte.

Si tratta quindi di arti effimere, che spariscono nel tempo e che non lasciano traccia del loro passaggio. Le installazioni nascono dalla natura stessa e trovano ispirazione da ambienti naturali: arenili, boschi, torrenti, fiumi, cascate e prati fioriti. Agostino Senese, poliedrico artista originario di Termoli, si è avvicinato a queste discipline circa 20 anni fa, ma solo negli ultimi cinque ha approfondito e affinato la sua tecnica, ricercando e confrontandosi con altri artisti nel web grazie ai social.

“Ho potuto esprimere e condividere la mia passione anche attraverso laboratori didattici nelle scuole locali” ci spiega. “In questo modo ho trasmesso anche ai ragazzi il rispetto e l’amore per la natura dalla quale possiamo sempre imparare…anche l’arte.”

@Instagram/Agostino Senese

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook