led a Roma

Vedete questa bella immagine di Roma illuminata da una suggestiva luce giallo/arancio? Presto diventerà un ricordo.

Via i vecchi lampioni, con la caratteristica luce che caratterizza vicoli, monumenti e palazzi storici. Nella Capitale arrivano i Led blu. I bellissimi lampioni, che da decenni emanano la suggestiva luce, sono stati sventrati e sostituiti da fari di colore bianco accecante. Soluzione che non piace praticamente a nessuno e che ha creato un caso, sbarcato anche sui giornali di tutto il mondo. 

“Nessuna visita alla Città Eterna è completa senza una passeggiata serale lungo una strada di ciottoli con luci soffuse o attraverso una piazza immersa nella luce dorata dei lampioni tradizionali montati sulle facciate dei palazzi secolari. Ma il romanticismo di Roma sta per essere drasticamente eroso da un piano per sostituire le lampade gialle della città con luci a LED più economiche, ma che emanano un forte bagliore bianco si legge sul Telegraph.

Sostituzione Led, cosa sta accadendo nella Capitale?

L'iniziativa di efficientare l'illuminazione pubblica utilizzando sistemi a basso consumo nasce con la Giunta Alemanno, prosegue poi con quella di Marino che nel 2014 aveva parlato di un investimento pari a 45-50 mln di euro per far ridurre al Comune di Roma fino al 55% della sua bolletta elettrica, cioè oltre 15 mln di euro ogni anno, con vantaggi anche sulla sicurezza.

LEGGI anche: LAMPADINE: LUCE CALDA O LUCE FREDDA. QUALE SCEGLIERE?

E si arriva ai giorni nostri. Nelle ultime settimane, alcuni degli storici lampioni sono stati sostituiti con i nuovi, decisamente meno suggestivi. Le luci sono state installate in uno dei quartieri simbolo di Roma, Trastevere ma anche in altri quartieri storici della capitale, dal Ghetto ebraico al rione Monti, a due passi dal Colosseo, e ancora sull'Esquilino, uno dei leggendari sette colli.

A opere ultimate, 185.000 lampade verranno sostituite da quelle a LED.

led3

LEGGI anche: LAMPIONI OFF-GRID: IN SPAGNA SARANNO ALIMENTATI DAL SOLE E DAL VENTO

“La ex splendida Via Panisperna distrutta dalla luce dei nuovi LED. Sono state tolte e buttate le storiche campane dorate in vetro (del valore di diverse migliaia di euro l'una) al loro posto delle luci al LED di un bianco accecante indicate dal produttore per uso magazzino, impianti sportivi, gallerie del costo di 270 euro circa compreso montaggio. Il costo iniziale per il comune è di circa 54 milioni di euro. Mi riferiscono però che questi led quando si rompono non cambi la lampadina ma tutto l'impianto quindi rispendi 270 euro. Oltre allo scempio della bellezza di Roma sembrerebbe essere anche una costo enorme” spiega Nathalie Naim, Consigliere del Municipio 1, che ha avviato una battaglia per contrastare quello che considera uno scempio.

led roma1

Per l'Acea si otterrà un risparmio di 19 milioni di euro all'anno. 

"Fra centro storico e periferia, le luci dei lampioni avranno due gradi di illuminazione lievemente diversi. Se per le zone periferiche è stata scelta infatti la stessa intensità della luce della Luna (4.000 gradi Kelvin), al centro, in accordo con la Sovraintendenza e gli uffici di Roma Capitale, si è optato per una tonalità più calda (3.600 K)", spiega l'Acea.

LEGGI anche: EFFICIENZA ENERGETICA: CON I LED L’ITALIA POTREBBE RISPARMIARSI UNA CENTRALE NUCLEARE

I nuovi lampioni sono moderni senza vetri e caratterizzati da luce blu a LED (percepita come bianca). Uno studio ha scoperto un fotorecettore che non contribuisce al meccanismo della visione, ma che regola il nostro orologio biologico. Il picco di sensibilità di questo sensore è nella parte blu dello spettro visibile.

LEGGI anche: 5 SPETTACOLARI VIDEO CHE MOSTRANO LE MERAVIGLIE DEL CIELO SENZA INQUINAMENTO LUMINOSO

Di conseguenza, le lampade con una forte componente blu come i LED sono quelle che potenzialmente alterano di più i nostri ritmi circadiani. Al contrario, quelle al sodio risultano meno dannose sotto questo profilo.

LEGGI anche: ITALIA TROPPO ILLUMINATA: LO SPRECO DI ENERGIA E DI DENARO PUBBLICO VISTO DAI SATELLITI

Associazioni e comitati, romani e non, hanno inviato alla Sindaca Raggi un’interrogazione chiedendo di sospendere la sostituzione delle lampade storiche e di trovare una soluzione che rispetti le esigenze di risparmio energetico e di risparmio economico, ma senza intaccare la bellezza della Capitale.

led roma2

Cerchiamo di far luce, è proprio il caso di dirlo, su una vicenda che sta facendo molto discutere con Nathalie Naim. 

Dove sono stati installati i LED?

Un po' in tutta Roma. Di certo sono stati installati nell'area dell'Aventino, nel rione Monti, al Pantheon, Santa Maria in Trastevere, Via Arenula, nel Tridente, in tutto il quartiere Coppedè, sulla Nomentana, Porta Metronia e Trieste.

Di che tipologia di lampade si tratta? 

Si tratta di un congegno usa e getta da 3000 kelvin che emette una luce bianco/blu con 400 LED. Si sta sostituendo il corpo illuminante storico con queste lampadine bianco/blu foderate di plastica. Vengono messe nella parte alta del lampione, sono accecanti ma non fanno luce.

Nuovi lampioni Led

Perché i LED non piacciono ai romani? Sono dannose per la salute?

È noto che la luce bianca da 3000 k in su produce effetti negativi sull'organismo. Diverse persone in lacrime percepiscono questo intervento come una violenza sul luogo in cui abitano, sulla loro persona perché si trovano costrette a subire questa luce e anche la bruttezza di questi impianti. Il paesaggio è nella loro memoria storica, è parte di loro, ma è stato distrutto.

Sono persone arrabbiate e dispiaciute, ma nessuno le ascolta. L'Acea si è rifiutata di parlare con i cittadini e con i comitati. Tutti dicono che questa luce è fastidiosa.

Non ci sono vantaggi sotto il profilo dell'efficienza e del risparmio energetico?

Si dovranno smaltire 40.000 lanterne Roma in discarica come rifiuti speciali. Sarebbe bastato solo sostituire la lampadina o mettere una piastra a Led con un colore più caldo, con luce gialla ad esempio.

Lanterne Roma

Tra l'altro, non è stato espresso alcun parere da parte della Soprintendenza per le modifiche negli ambiti tutelati o vincolati. Si fa un danno paesaggistico e culturale alla città, visitata dai turisti di tutto il mondo. Si imbruttisce il paesaggio di giorno e di notte visto che la lampadine scelte sono incompatibili col valore di questi luoghi.

Quale soluzione suggerisce?

Si può ottenere il risparmio adattando le storiche lanterne Roma, visto che risalgono ad un secolo fa, perfettamente inserite e caratterizzanti il paesaggio storico della città, oppure si possono scegliere le lampadine a induzione magnetica a basso consumo.

Al momento i costi per l'intervento sono pari a 54 milioni di euro, e ad altri 15 milioni all'anno per la manutenzione e la messa in sicurezza. 

Cosa state facendo? Cosa possono fare i cittadini?

Come consigliere e come commissione abbiamo chiesto la documentazione ma non c'è stato dato l'accesso agli atti relativi a questa spesa. Ho scritto alla Soprintendenza, alla Acea e al Sindaco senza ottenere alcuna risposta. Le nostre proteste hanno raggiunto livelli internazionali, ne ha scritto il New York Times, il Telegraph. È interesse dell'umanità che la bellezza di Roma, del suo centro storico, vengano conservate in modo adeguato. Italia Nostra, il Fai e molte altre associazioni stanno protestando.

I cittadini stanno consultando i loro avvocati per la mancanza dei pareri che possono rendere questo piano illeggittimo anche per il modo in cui è stato fatto. Domani approveremo un atto in consiglio in cui chiederemo come I° Municipio di cambiare il piano, di conservare i corpi illuminanti storici e storicizzati e di cambiare il colore della luce.

La calda atmosfera della capitale sarà presto un lontano ricordo? Siamo sicuri che l'efficienza energetica, che è fondamentale, si possa raggiungere anche in altri modi.

Senza disturbare la vista e oscurare i monumenti.

 

Francesca Mancuso

Foto: Nathalie Naim

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram