È morto Tommy, il cane che aspettava in chiesa la padrona defunta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La sua storia commosse l’Italia intera. Tommy, un meticcio di 13 anni, aspettava ogni giorno la sua padrona nella chiesa di Santa Maria degli Angeli a San Donaci, in cui a novembre si erano celebrate le sue esequie. Qui, accolto dal parroco e dai fedeli, assisteva alle funzioni, aspettando il ritorno di Maria Lochi, 57 anni, che in vita si era a lungo dedicata ai randagi del suo paese, lottando contro l’ignoranza e l’indifferenza.

Ora, però, il dolcissimo peloso, rimasto nel cuore di moltissimi italiani, è ricoverato in una clinica perché affetto da diverse patologie. E non è affatto in buone condizioni. Fino a ieri sera, infatti, la prognosi era riservata. Il cane (qui sotto in una foto scattata quando era ancora a casa) dopo essere stato al centro di polemiche e conteso da più parti, inclusa l’amministrazione comunale di San Donaci, era ritornato a casa di Sebastian Mapelli, il figlio di Maria.

tommy2

Al contrario di quello che affermano molte persone tramite i media, la nostra famiglia, nonostante la distanza, è sempre stata molto unita. Vengo accusato di essermi fatto “vivo” solo dopo il clamore mediatico del caso quando io e le mie zie abbiamo cercato in tutti i modi di riportare Tommy a casa anche appena scappato, senza riuscirci. Poi una volta ritrovato mi è stato impedito… Non credo di dovermi giustificare con nessuno e non credo neanche sia corretto che un intero paese si prenda i meriti dei sacrifici fatti e dell’amore donato da una sola persona. Il desiderio di mia madre era quello di vedere protetti gli animali!“, racconta Sebastian, vittima di una vicenda contorta e torbida.

L’uomo, che si sta occupando di sostenere le cure necessarie, ha anche creato una pagina Facebook, dedicata alla mamma e ai suoi randagi, di cui molti, anche se meno famosi di Tommy, hanno biosogno di amore e di una nuova casa. È sempre da qui che Sebastian smentisce fortemente gli organi di stampa che avevano riportato la notizia della morte del suo Tommy. È proprio Sebastian, infatti, a ribadire che: “Tommy ha passato una notte tranquilla, oggi ha mangiato e per ora le sue condizioni si sono stabilizzate!“. Sta combattendo per restare con noi.

— AGGIORNAMENTO —-
Tommy purtroppo non ce l’ha fatta
. Si è spento poche ore fa nel sonno, a causa di un arresto cardiaco. Lo annuncia Sebatian, il figlio di Maria Lochi, via facebook: “purtroppo devo dare a tutti una triste notizia… Tommy non è più con noi! Si è spento nel sonno alle ore 15:45 a causa di un arresto cardiaco. Riposa in pace caro amico“. Addio dolcissimo Tommy, che la terra ti sia finalmente lieve…

Roberta Ragni

Leggi anche:

Tommy, il cane che aspetta in chiesa la sua padrona morta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook