Adottata Nina, la cagnolina senza volto brutalmente sfigurata, ha trovato una casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il lieto fine è arrivato anche per lei. Nina la cagnolina siciliana brutalmente sfigurata che aveva lottato con tenacia e resilienza ha trovato ora una famiglia che ci prenderà cura di lei per tutta la vita. Ad adottarla la giornalista radiofonica Graziella Porro che fin dal principio, circa un anno fa, si era presa a carico di Nina con la sua associazione torinese Dog’s Emergency per farla operare e ricostruire il volto.

A dare l’annuncio Salvatore Libero Barone dalle pagine di “Felici nella coda onlus”, la prima associazione che trovò e si prese cura di lei e che nel post ripercorre la varie tappe di questa bella storia ora ufficialmente a lieto fine.

Nina è stata trovata circa un anno fa per le strade di Cinisi (Palermo), letteralmente sfigurata in una pozza di sangue. Non sappiamo come abbia resistito a delle profonde ferite sul viso di cui ancora oggi non sappiamo bene le cause e le dinamiche. Poco importa, Nina ha lottato per mesi, grazie a vet e volontari di Palermo e Provincia che hanno fatto di tutto per lei. Poi Nina è partita direzione Torino da Graziella che si è resa disponibile per uno stallo.. Andava necessariamente eseguito, grazie a dei professionisti specialistici top, un delicatissimo intervento al nasino per scongiurare complicazioni cliniche (una su tutte:infezioni) che sarebbero potute subentrare e mettere seriamente a rischio la piccola. Tutto bene, per fortuna. Poi il Covid e poi…insomma la mamma non poteva più farne a meno..e non solo la mamma, anche dolcissima zia Sandra e il burberello Papà  e quando preoccupata mi disse “Nina può restare qui?” io le risposi che, nonostante qualche richiesta, non avrei MAI potuto separarle. Mai.

Ora Nina è diventata il simbolo stesso dell’associazione di Graziella:  la sua pagina Facebook “Nina il cane senza volto” conta più di 10mila persone ed è diventato un canale contro l’abbandono per far trovare casa ad altri cani maltrattati e bisognosi di cure, ma soprattutto affetto. Proprio tramite la pagina, anche Nina ha voluto annunciare che resterà “PER sempre” con la “zia Graziella” e i suoi “cugini”.

E si impegnerà a “lavorare” per trovare una casa ad altri pelosi abbandonati come lei, lanciando appelli per le adozioni urgenti .

Buona vita Nina, con la tua specialissima nuova mamma!

Sulla storia di Nina leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile e Co-Founder di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa di diversi settori. Appassionata di tecnologia e ambiente, ha tenuto corsi di scrittura per il web dedicati a giornalisti e studenti.
eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

eBay

Moda circolare: vendi le cose che non metti e adotta un comportamento sostenibile

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook