Nuove macchine mangia-plastica nelle metro di Roma, vandalizzate a tempi record con bulloni e rondelle

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Neanche il tempo di essere installata che già è stata vandalizzata, parliamo della macchinetta mangia-plastica presente nella stazione metro di Anagnina nella Capitale. A meno di 24 ore dall’inaugurazione, ignoti hanno infilato bulloni e rondelle all’interno di una bottiglia di plastica che a sua volta, è stata poi conferita nella macchinetta che di conseguenza si è bloccata. Attualmente è in manutenzione, ma non è ancora chiaro se potrà essere riparata o andrà direttamente sostituita. Un ennesimo atto vandalico che va condannato duramente soprattutto perché in poche la nuova macchinetta aveva già riciclato 600 bottiglie, simbolo di cittadini sempre più attenti alla tematica ambientale.

Queste poche righe di aggiornamento, rispetto all’articolo di seguito scritto qualche giorno fa, in cui davamo appunto notizia delle nuove macchinette nella Capitale.

In soli sette mesi sono state riciclate due milioni e ottocentomila bottiglie in cambio di crediti per biglietti metro e bus. Adesso a Roma, sono in arrivo altre cinque macchinette mangia-plastica, così diventano in tutto 8 i punti in cui è possibile smaltire i rifiuti plastici.

L’iniziativa la conosciamo ormai bene, si chiama “+Ricicli +Viaggi” di Atac e permette appunto di inserire una bottiglia nella macchinetta per ottenere in cambio un credito o un ecobonus sul cellulare, utilizzabili per acquistare titoli di viaggio nella Capitale. La buona notizia è che il loro numero cresce: entro il 10 marzo, infatti, diventeranno otto le stazioni metro provviste di macchinette mangia-plastica e per velocizzare le operazioni di conferimento esse saranno più capienti (da 400 a 1800 pezzi). Mentre il limite massimo giornaliero per utente è fissato a 30 bottiglie.

“Mi hanno raccontato delle file che voi utilizzatori di +Ricicli +Viaggi avete fatto per conferire le bottigliette. Ho deciso allora di stabilire una regola semplice: non più di 30 bottigliette a persona al giorno. Patti chiari, amicizia lunga!
Superato il limite accetterò ancora plastica ma non erogherò più il bonus di 5 centesimi da utilizzare per l’acquisto di titoli di viaggio Atac. In tal caso avrete contribuito solamente al rispetto dell’ambiente, vi pare poco?!”, si legge sui social di Atac.

“Il grande successo del progetto ‘+Ricicli +Viaggi’, con due milioni e ottocentomila bottiglie in Pet riciclate in sette mesi, ha convinto Atac ad anticipare la fase di sviluppo tecnologico e operativo dell’iniziativa, installando nuovi compattatori più capienti in altre stazioni della metropolitana. Al tempo stesso sono state decise nuove regole per limitare i conferimenti, in modo da evitare lunghe attese dei cittadini”, spiega Atac in una nota stampa.

Le nuove stazioni

Attualmente è possibile conferire nelle stazioni di Cipro Metro A, Piramide Metro B e San Giovanni Metro C. A queste si aggiungono adesso Malatesta Metro C e Anagnina Metro A. Entro fine febbraio sarà possibile recarsi a riciclare anche presso le stazioni Metro B di Laurentina e Basilica San Paolo ed entro il 10 marzo si aggiungerà Termini.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook