È morto Tommy, il cane che aspettava in chiesa la padrona defunta

cane-padrona-morta

La sua storia commosse l'Italia intera. Tommy, un meticcio di 13 anni, aspettava ogni giorno la sua padrona nella chiesa di Santa Maria degli Angeli a San Donaci, in cui a novembre si erano celebrate le sue esequie. Qui, accolto dal parroco e dai fedeli, assisteva alle funzioni, aspettando il ritorno di Maria Lochi, 57 anni, che in vita si era a lungo dedicata ai randagi del suo paese, lottando contro l'ignoranza e l'indifferenza.

Ora, però, il dolcissimo peloso, rimasto nel cuore di moltissimi italiani, è ricoverato in una clinica perché affetto da diverse patologie. E non è affatto in buone condizioni. Fino a ieri sera, infatti, la prognosi era riservata. Il cane (qui sotto in una foto scattata quando era ancora a casa) dopo essere stato al centro di polemiche e conteso da più parti, inclusa l'amministrazione comunale di San Donaci, era ritornato a casa di Sebastian Mapelli, il figlio di Maria.

tommy2

"Al contrario di quello che affermano molte persone tramite i media, la nostra famiglia, nonostante la distanza, è sempre stata molto unita. Vengo accusato di essermi fatto "vivo" solo dopo il clamore mediatico del caso quando io e le mie zie abbiamo cercato in tutti i modi di riportare Tommy a casa anche appena scappato, senza riuscirci. Poi una volta ritrovato mi è stato impedito... Non credo di dovermi giustificare con nessuno e non credo neanche sia corretto che un intero paese si prenda i meriti dei sacrifici fatti e dell'amore donato da una sola persona. Il desiderio di mia madre era quello di vedere protetti gli animali!", racconta Sebastian, vittima di una vicenda contorta e torbida.

L'uomo, che si sta occupando di sostenere le cure necessarie, ha anche creato una pagina Facebook, dedicata alla mamma e ai suoi randagi, di cui molti, anche se meno famosi di Tommy, hanno biosogno di amore e di una nuova casa. È sempre da qui che Sebastian smentisce fortemente gli organi di stampa che avevano riportato la notizia della morte del suo Tommy. È proprio Sebastian, infatti, a ribadire che: "Tommy ha passato una notte tranquilla, oggi ha mangiato e per ora le sue condizioni si sono stabilizzate!". Sta combattendo per restare con noi.

--- AGGIORNAMENTO ----
Tommy purtroppo non ce l'ha fatta
. Si è spento poche ore fa nel sonno, a causa di un arresto cardiaco. Lo annuncia Sebatian, il figlio di Maria Lochi, via facebook: "purtroppo devo dare a tutti una triste notizia... Tommy non è più con noi! Si è spento nel sonno alle ore 15:45 a causa di un arresto cardiaco. Riposa in pace caro amico". Addio dolcissimo Tommy, che la terra ti sia finalmente lieve...

Roberta Ragni

Leggi anche:

- Tommy, il cane che aspetta in chiesa la sua padrona morta

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

hcs320

Eivavie

Come depurare l'acqua del rubinetto con i filtri in ceramica

corsi pagamento
seguici su facebook