L’uomo che salvava i dalmata: in Cile la carica dei 101 diventa realtà

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nelson Vergara è conosciuto come “el Dálmata”. Dopo aver visto il film Disney “La carica dei 101” nel 1996, infatti, è rimasto talmente affascinato dal manto maculato di questa razza che ha cominciato salvare e prendersi cura dei cani a macchie come meglio poteva.

Oggi ben 42 Dalmata o simil-Dalmata vivono nel cortile della sua modesta casa, nella periferia di Santiago. “Tutto è iniziato con il film. E ‘stato fatto al computer, ma io volevo applicarlo fare nella vita reale“, racconta Vergara, 55 anni, che per il suo attaccamento ai cani ha avuto problemi con le autorità e con i vicini di casa, irritati dal presunto rumore e cattivo odore provenienti dal suo patio.

Per questo, i funzionari della città hanno minacciato di sfrattarlo. Vergara si difende: la sua unica intenzione è quella di essere un esempio, per sensibilizzare l’opinione pubblica e contribuire a salvare il crescente numero di cani randagi che ci sono in Cile. Il randagismo, in effetti, è un fenomeno allarmante nel Paese sudamericano, dove la mancata sterilizzazione e il vagabondaggio (anche dei cani con famiglia) sono pane quotidiano.

Lo avevano denunciato anche due studenti di Santiago, attaccando agli animali dei palloncini che riportavano scritte come “abbracciami”, “adottami”, “dammi amore”, “non maltrattarmi” o “fammi le coccole”, per rendere i randagi meno invisibili agli occhi della popolazione locale.

“Volevo aiutare, non solo i Dalmata, ma tutti i cani, perché in Cile bisogno di una soluzione per questo problema. Ogni giorno al telegiornale si vedono i cani randagi che vagano e nessuno fa niente. Se avessimo dei rifugi, non avremmo di questi problemi”, conclude disperato l’uomo che ha salvato tutti i cani affamati e malati che ha trovato negli anni.

Il lieto fine nei film Disney è d’obbligo, sarà così anche per Vergara?

Roberta Ragni

Foto: El Mercurio via El Salvador

LEGGI anche:

“Sono qui”: palloncini per rendere visibili i cani randagi del Cile (video)
Rafael Carillo, l’uomo che vive con più di 100 cani randagi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook