Anche Trento avrà il suo “Muro della Gentilezza”, dove chi ha freddo può trovare abiti per l’inverno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La città di Trento avrà il suo “Muro della gentilezza”, per lasciare abiti e indumenti per i senzatetto e per chiunque non abbia la possibilità di acquistare abiti per coprirsi in inverno.

Dopo Torino, Bologna e Roma, anche Trento avrà il suo Muro della Gentilezza. La bellissima iniziativa è stata importata nel nostro Paese dall’estero ed è stata accolta con grande entusiasmo in molte città italiane con l’intento comune di aiutare le persone che vivono al freddo con l’approssimarsi della stagione invernale.

A chi si rivolge il “Wall of Kindness”? A tutti coloro che hanno bisogno di indumenti per riscaldarsi in inverno. Cappotti, guanti, sciarpe, maglioni, sul Muro della Gentilezza chiunque può decidere di appendere abiti dismessi, che non usa più o semplicemente desidera donare a qualcuno più bisognoso. Le temperature rigide dell’inverno mettono a dura prova i clochard ma anche le persone più povere che non hanno la possibilità di comprare capi per riscaldarsi.

Dove sarà collocato?

Ora anche il Comune di Trento ha promosso e realizzato uno spazio adibito al Muro della Gentilezza, in una zona ben visibile e di passaggio. Sarà posizionato infatti in piazza Fiera, proprio di fronte ai mercatini di Natale. L’installazione del “muro” era stata approvata a maggio del 2019 ed ora è finalmente a disposizione di tutta la popolazione.

In realtà non si tratta di un vero e proprio muro, ma di una struttura composta da due scomparti, la cui decorazione è stata commissionata dal comune all’artista Senka Semak, che si è detto felice di aver contribuito a progetto unico e coinvolgente come questo. Su facebook l’artista ha dedicato un post al suo lavoro, ecco le sue parole:

“Sono state due giornate di riflessione e un’occasione di discussione e scambio di idee con un sacco di estranei su argomenti che non affronti spesso con il “primo che passa”, come l’emarginazione, l’inclusione, le scelte di vita…”.


Speriamo non si tratti della classica iniziativa che torna alla ribalta solo con l’avvicinarsi del freddo invernale e in cui ai buoni propositi non seguono delle azioni concrete. Il Comune di Trento si è impegnato con i suoi cittadini a mantenere alto il valore che c’è alla base di questo progetto.

Saranno infatti le attività commerciali collocate in piazza che si occuperanno di salvaguardare la struttura da possibili attacchi vandalici e di non lasciarla in stato di abbandono.

“Se non hai bisogno lascialo, se ne hai bisogno prendilo”: chiunque passerà davanti ai mercatini di Natale in Piazza Fiera a Trento avrà l’occasione di fare un vero regalo in pieno spirito natalizio a chi vive una condizione di disagio e mostrargli il calore umano con un indumento che lo possa aiutare a scaldarsi.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook