Italvolley, una medaglia di solidarietà: donati 50 mila euro alle vittime del terremoto

volley

Hanno dimostrato ancora una volta di essere campioni dentro e fuori dal campo da gioco. Dopo le fatiche olimpiche e un argento portato a casa, la Nazionale azzurra di pallavolo maschile ha deciso di donare il premio ricevuto di 50mila euro alle popolazioni colpite dal terremoto di Lazio, Umbria e Marche.

Nei giorni scorsi, infatti, i campioni azzurri avevano ricevuto un premio in denaro dalla Fondazione Giovanni Agnelli (che ha già donato 150mila alle zone terremotate), perché erano stati tra gli atleti che avevano maggiormente emozionato alle Olimpiadi di Rio 2016.

Una giuria popolare aveva decretato i vincitori sul podio: 175mila euro a Danilo Garozzo, medaglia d’oro con il fioretto individuale, 75mila al ciclista Elia Viviani e appunto, 50mila alla nazionale di volley.

È stato proprio il capitano Emanuele Birarelli ad annunciare la volontà della donazione, un nobile gesto che si unisce anche agli sportivi del calcio e che dimostra ancora una volta come lo sport sia in grado di trasmettere forti emozioni.

LEGGI anche: TERREMOTO: I (POCHI) VIP CHE SI STANNO MOBILITANDO

“Questi sono giorni molto particolari per il nostro Paese e quello che è successo fra Umbria, Lazio e Marche, con il devastante terremoto, non ci può lasciare indifferenti. Il nostro pensiero va a quelle popolazioni, a chi ha perso tutto e in questo momento sta soffrendo. Anzi dopo essermi sentito con i miei compagni abbiamo deciso di devolvere il premio della Fondazione Agnelli alle popolazioni colpite dal sisma dell’altra notte”, ha detto Birarelli in un’intervista alla Gazzetta dello Sport.

Dominella Trunfio

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

Decathlon

La bici usata? Portala da Decathlon: torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

tuvali
seguici su Facebook