L’uomo canadese che offre di condividere la sua terra con gli indigeni del Canada

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ha offerto di condividere la sua terra coi popoli indigeni. Joel Holmberg vive a Barrhead in Alberta, in Canada. L’uomo, stanco di vedere commenti e post razzisti contro le cosiddette Prime Nazioni sui social media, ha deciso di dare il proprio contributo contro questo pregiudizio e ha scelto Facebook per proporre un’offerta all’insegna della gentilezza e della generosità.

Holmberg ha 45 anni e possiede circa 2 ettari di terra vicino a Barrhead. L’uomo ha deciso di condividerla gratuitamente con una famiglia di indigeni.

Le Prime Nazioni o First Nations o Premières nations in francese, sono i popoli indigeni o autoctoni che vivono in Canada e che non fanno parte né degli Inuit né dei Métis. Si trovano soprattutto nell’Ontario e nella Columbia Britannica ma sono presenti un po’ in tutte le province canadesi.

Questi aborigeni canadesi, storicamente privati della loro terra, almeno agli occhi di Holmberg avranno un piccolo risarcimento.

“Qualsiasi famiglia delle Prime Nazioni che voglia vivere sulla terra, cacciare, pescare, coltivare cibi e passare la propria vita immersa nella propria cultura, allevando i propri figli tradizionalmente, potrebbe venire da me. Ho spazio per una famiglia, tanti alci intorno e tanto spazio per coltivare i cibiè l’annuncio sul suo profilo Facebook.

Anche se l’uomo è proprietario dell’appezzamento (l’ha acquistato e lo sta ancora pagando), per lui si tratta di una terra rubata.

Sarei felice di condividere questo tranquillo posto selvaggio immerso nei boschi con una famiglia nativa che vuole essere libera e che qui può far crescere i figli gratuitamente” prosegue.

terra canada aborigeni

Già, perché Joel non vuole nulla in cambio: niente affitto, niente soldi, solo vivere gratis, lontano dalle grandi città.

Un’offerta che sicuramente non cadrà nel vuoto e che secondo Holmberg dovrebbe essere presa come esempio da altri canadesi. Condividere lo spazio, la cultura, senza ottenere nulla in cambio, solo restituendo almeno idealmente la terra ai popoli aborigeni.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook