Solidarietà tra baristi: il suo locale è troppo piccolo, il vicino le presta i tavolini nelle ore in cui non li utilizza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Barbara D’Auria è la proprietaria del “Piccolo bar” di Cremona che, come suggerisce anche il nome, è un locale con capienza molto ridotta e senza plateatico (ossia lo spazio esterno in cui poter mettere tavolini e sedie). Un vero e proprio problema ora che è necessario rispettare le distanze di sicurezza e la gente preferisce stare all’aperto.

Come ha dichiarato a Cremona Oggi la donna: “Non ci ho dormito la notte, perché non sapevo come fare”. Il bar di Barbara, infatti, ha proprio davanti le strisce pedonali e quindi è impossibile per lei poter usufruire degli spazi esterni.

Poi l’idea! Chiedere aiuto al titolare del bar vicino che apre solo nel tardo pomeriggio-sera. Si tratta di Emanuele Capelli, che è proprietario dell’Hobos in piazza della Pace.

Il vicino si è mostrato davvero disponibile dando un grande esempio di solidarietà in questi tempi difficili. Ha deciso di offrirle la possibilità di utilizzare i suoi tavolini nelle ore in cui è chiuso, in modo da permetterle di lavorare di più.

Così ha commentato Barbara:

“Li conosco e vengono anche a fare colazione da me, ma non mi aspettavo una tale spontanea generosità. Gli sono molto grata”.

Il tutto è passato poi per le vie ufficiali e il Comune ha dato il via libera all’accordo che prevede per il Piccolo Bar l’utilizzo di un plateatico che non sarebbe di propria competenza.

bar-solidarieta-cremona

© Cremona Oggi

Così ora, grazie a quei tavolini e alla generosità del suo vicino, il Piccolo Bar non rischia più di perdere la clientela e di dover chiudere.

Una bella storia dove non c’è traccia di invidia e competizione ma solo di solidarietà ed empatia.

Come ha dichiarato Emanuele al Corriere della Sera:

“In questi mesi di lockdown abbiamo vissuto una crisi senza precedenti. Allora perché non ripartire sostenendosi a vicenda? Il mio è stato un gesto spontaneo, mi piacerebbe che fosse un esempio per altre realtà”.

Fonti di riferimento: Cremona Oggi / Corriere della Sera Facebook

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook