“Sono pelata e sono bella”: la storia di Silvia, che accettando l’alopecia ha imparato ad amarsi così com’è

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quello che è bello lo decidi tu, scrive Silvia Amorosino sul suo profilo Instagram, lei che per anni ha combattuto contro l’insicurezza, che non si sarebbe mai sognata di pubblicare una foto da pelata, che si vergognava del proprio corpo e di quella malattia genetica che nel bene e nel male ha segnato la sua vita, l’alopecia.

Perdere le ciglia, le sopracciglia, tutti i capelli non è stato facile, perlomeno all’inizio, quando Silvia non aveva ancora le forze per accettare la sua diversità, fragile e piena di paure. Un percorso ad ostacoli fatto di dolore, oscurità, titubanze, che le ha richiesto molto coraggio.

Perché essere diversi dalla maggioranza non è mai facile ed è inevitabile dover fare i conti con il giudizio degli altri, e ancora più inevitabile è doversi confrontare con se stessi e il proprio giudice interiore.

View this post on Instagram

The Baldie look #style #baldie #head #alopecia

A post shared by Silvia Amorosino (@silvia_amorosino) on

Quello di Silvia, come si evince seguendola sui social, era particolarmente severo, implacabile, non le dava tregua, perlomeno finché non ha deciso di dire basta. Prima di riuscirci ha abbandonato la sua terra, la Basilicata, per raggiungere gli Stati Uniti, scoprendo tante altre persone con lo stesso problema e le stesse angosce.

Ed è così che, pian piano, ha deciso di cambiare vita, trovando la forza dentro se stessa per amarsi e accettarsi esattamente com’è:

“Mi sembra sopratutto incredibile che una volta ero una persona triste, disperata, piagnucolona. Quanti pianti per i capelli e che dolore profondo e immenso. Mi sembra assurdo guardare la donna che sono oggi e sapere che mi piaccio. Sapere che non ho problemi con quello che vedo. Sapere che mi sono accettata completamente per quella che sono. Mi sembra incredibile vedere una testa pelata ed essere felice. Andare oltre a quella che ero una volta… Io non voglio indietro i capelli perché io sono così. Sono pelata e sono bella. Non ho i capelli ma non significa che mi manca qualcosa. Sono diventata una donna pelata e l’amore per me stessa mi ha portata ad amarmi così come sono. Non più magra, non più alta e manco con una bella chioma nera.”

View this post on Instagram

Qualche giorno fa ho compito 30 anni. Oltre che a volervi ringraziare di cuore per i vostri messaggi volevo scrivere due righe su questa data così importante. Quest’anno segna anche 15 anni di vita senza capelli. Esattamente metà della mia vita l’ho trascorsa senza capelli. Sembra un attimo eppure sembra una vita fa. Se guardo a dove sono arrivata oggi con la mia alopecia quasi non mi sembra vero. Mi sembra sopratutto incredibile che una volta ero una persona triste, disperata, piagnucolona. Quanti pianti per i capelli e che dolore profondo e immenso. Mi sembra assurdo guardare la donna che sono oggi e sapere che mi piaccio. Sapere che non ho problemi con quello che vedo. Sapere che mi sono accettata completamente per quella che sono. Mi sembra incredibile vedere una testa pelata ed essere felice. Andare oltre a quella che ero una volta. Anzi ho provato a mettere in testa una parrucca l’altro giorno e semplicemente non mi vedevo più io. Non sono più io quella donna con la parrucca o con i capelli. La gente certe volte si meraviglia quando dico che se domani trovassero la cura non è mia intenzione farla. Io non voglio indietro i capelli perché io sono così. Sono pelata e sono bella. Non ho i capelli ma non significa che mi manca qualcosa. Sono diventata una donna pelata e l’amore per me stessa mi ha portata ad amarmi così come sono. Non più magra, non più alta e manco con una bella chioma nera. Certe volte le persone mi dicono che potrei essere più bella con i capelli. Forse è vero ma non voglio essere più bella perché mi amo così come sono. Con quelli strani foulard in testa e con quella rotondità minale che adoro. Sono sempre stata una ragazza originale, una ragazza strana, una ragazza diversa. Il regalo più bello che posso farmi e che mi sono fatta è stato proprio l’accettare me stessa così come sono. La libertà che mi sono regalata quando mi sono accettata vale più di qualsiasi canone di bellezza. Perché Io sono quella che mentre le ragazze normali si fanno le foto con i capelli di paglia nei campi di lavanda io cerco una posa minimal con un trench oversized. La normalità denota mancanza di coraggio. #alopecian #alopecia #alopeciaawareness #alop

A post shared by Silvia Amorosino (@silvia_amorosino) on

Silvia ha così imparato ad accettare non solo l’alopecia ma tutta se stessa, senza più essere ossessionata dalle diete, senza più bisogno di aderire agli stereotipi.

E i turbanti da lei stessa realizzati con fantasia e creatività, compagni di avventura un tempo indispensabili per coprire il disagio della sua testa pelata, ora non sono più una copertura ma un accessorio che ama indossare quando le va!

Una storia di coraggio che dimostra quanto sia importante imparare ad accettarsi e ad amarsi, primo passo fondamentale per intraprendere un nuovo percorso all’insegna dell’autenticità.

FONTI: Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook