Sasha, il bambino nato senza occhi rifiutato dalla madre, ha trovato una nuova famiglia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ricordate Sasha, il bambino nato senza occhi che la madre aveva deciso di affidare all’Ospedale perché non in grado di accudirlo come avrebbe voluto? Ebbene, lo ha adottato una famiglia e il piccolo ha già trascorso il Natale con i nuovi genitori.

sasha bambino senza occhi

Sasha, che adesso ha 8 mesi, non vede perché è nato senza bulbi oculari, come solo 2 altri bambini al mondo, anche se lui rispetto a loro non soffre di patologie correlate. La madre, cresciuta in orfanotrofio, non se l’è sentita di tenerlo con sé visto il suo problema e così, ad accudirlo per mesi, è stata un’infermiera di Tomsk.

sasha sasha

La nuova famiglia è stata trovata mercoledì scorso, come hanno dichiarato i funzionari del Governo:

“È successo durante quest’ultimo mese… Non possiamo rivelare ulteriori dettagli sulla famiglia”. Siamo, ovviamente, molto felici per Sasha e auguriamo a lui e ai suoi nuovi genitori tutto il meglio possibile”.

sasha bambino senza occhi

Ora il piccolo Sasha avrà delle sorelle con cui giocare, e continuerà a essere sottoposto alle cure necessarie per assicurarsi che il suo viso non si deformi. Ogni sei mesi gli saranno infatti impiantati minuscoli occhi.

Per il resto è un bambino sano e gioioso, come ha ribadito l’infermiera che si è presa cura di lui in tutto questo tempo:

“Non è diverso dagli altri bambini, gioca e sorride come un bambino sano. Ama nuotare, è molto allegro.”

sasha senza occhi

Davvero una bella notizia a cui forse ha contribuito, come ha detto la giornalista Svetlana Syrova, la “magia del Natale”.

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: siberiantimes

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook