Amore di mamma: Suellen pedala per più di 5 ore al giorno per calmare e vedere felice suo figlio autistico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si chiama Suellen questa mamma che per più di 5 ore al giorno, ogni giorno, percorre le strade della sua città in bicicletta insieme al figlio autistico, Adryan Gabriel do Nascimento. Il motivo? Renderlo felice, dato che una delle sue grandi passioni è proprio la bicicletta.

Suellen Cristina Budenetz ha 29 anni e per lei le passeggiate quotidiane in bici sono sacre. Insieme a suo figlio parte alle 13:30 da casa, torna alle 16:00 per un breve caffè e poi riparte ancora fino a sera. Vaga per ore con il ragazzo in equilibrio sulla bici perché lui è innamorato di questo mezzo di trasporto, è il suo “giocattolo” preferito, come ha dichiarato a Folhanortesc:

“È innamorato delle biciclette, il suo giocattolo è un pezzo di vecchia bicicletta a cui di solito gira i pedali vedendo il movimento della ruota”.

Un’altra passione di Adryan sono gli autobus, soprattutto gli scuolabus gialli, ed è per questo che Suellen ha memorizzato tutti gli orari dei bus, per portare suo figlio a vederli mentre raccolgono gli studenti.

mamma e figlio

mamma e figlio autistico

Suellen venne a conoscenza dei problemi di salute di suo figlio quando ancora era nel suo grembo, “uno spavento dopo l’altro“, visto che le avevano detto che non avrebbe parlato, non avrebbe camminato e avrebbe potuto vivere per sempre in uno stato vegetativo. Motivo per cui i medici le avevano suggerito di abortire. Ma lei rifiutò.

mamma e figlio autistico

Gabriel appena nato venne ricoverato in terapia intensiva per tre settimane. Ci volle un mese e mezzo per completare tutti gli esami. Finché finalmente Suellen non riuscì a tornare a casa con il suo bambino ritrovando un minimo di serenità. A sei anni le disse per la prima volta “mamma“, facendola emozionare, e a quella stessa età gli venne diagnosticato un grave autismo.

Per Suellen iniziò una nuova sfida, crescere un bambino autistico, ma come sempre non si tirò indietro, pronta a tutto pur di renderlo felice.

E oggi, vederla su quella bici insieme a lui, è una gioia. Un esempio di amore sconfinato, di pazienza, meraviglia, forza e coraggio. Perché anche quando le catene cadono e le gomme si forano, poi arriva un sorriso a salvare tutto!

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Herison Schorr

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Cristalfarma

Meteorismo e pancia gonfia? Migliora la tua digestione con l’alimentazione e non solo…

Carnitina

Benefici, controindicazioni e quando è consigliato assumerla

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook