La giornalista romana che regala i libri al mercato per salvarli dal macero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La giornalista romana Monica Maggi salva i libri destinati al macero per poi regalarli nei piccoli mercati della provincia di Roma, convinta che la lettura dovrebbe essere un bene per tutti e non un privilegio.

Il suo banchetto itinerante è allestito con soli due cartelli: “Libri gratis” e “Una donazione è gradita”. Lo scopo  infatti è quello di diffondere la lettura in modo semplice e immediato.

Da quando ha iniziato a portare la sua biblioteca in giro, nel luglio 2020, il progetto Pagine viaggianti è cresciuto così tanto che la donna riceve richieste di spedizione persino in altre zone d’Italia. 

Non è uno scambio, è la donazione e l’adozione del libro salvato. Tutti mi conoscono grazie a Internet e mi chiedono dei libri per attrezzare piccole librerie e punti di lettura in tutto il Paese, soprattutto al sud, dove ci sono ancora meno possibilità di trovare una biblioteca. Mando dozzine di pacchi e loro pagano solo le spese di spedizione

È diverso tempo ormai che Monica si impegna per incentivare il piacere della lettura. Prima della pandemia, la libraia ha organizzato letture ad alta voce per gli anziani, giornate di avvicinamento ai libri per i più piccoli e laboratori di alfabetizzazione per donne straniere.

Un giorno, tornando a casa, “stanca, molto stanca”, Maggi ha guardato la sua macchina in cui trasporta la sua biblioteca itinerante e ha pensato:

Sono stanca, ma sono molto felice perché rendo felici gli altri. Sono una bibliotecaria felice

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Redattrice su temi della sostenibilità sociale e ambientale. Laureata con lode in filosofia, ha conseguito un master di II livello in Rendicontazione Innovazione e Sostenibilità. Ha maturato esperienza nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi presso enti profit e no profit.
Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook