Jonah Cameron, il ragazzino di 10 anni che lotta contro l’olio di palma per salvare gli orango del Borneo

jonah cameron
Jonah Cameron è un ragazzino di soli dieci anni, ma è già impegnato in una causa ambientale molto importante: salvare gli oranghi del Borneo dall’estinzione. Gli oranghi sono in pericolo soprattutto a causa della deforestazione. Molti bambini amano gli animali, ma non tutti riescono a trasformare la loro passione in azione.
Forse perché tanti non sanno che alcuni dei loro animali preferiti, che magari conoscono solo sotto forma di peluche, sono in pericolo. Spiegare ai più piccoli la realtà delle cose potrebbe davvero fare la differenza, come nel caso di Jonah. Il ragazzino ha appreso che gli oranghi del Borneo sono a rischio a causa della deforestazione provocata dall’industria dell’olio di palma e ha deciso di mettersi in gioco in prima persona per attirare l’attenzione sull’argomento.
Jonah ha scoperto l’esistenza degli oranghi guardando un programma televisivo sugli animali della foresta, quando aveva otto anni. Il ragazzino probabilmente aveva già una sensibilità molto spiccata. Il motivo è molto semplice. Vive con la sua famiglia presso lo Storybook Farm-Sacred Animal Garden, in Australia, un rifugio per animali in difficoltà e che richiedono attenzioni particolari.
Quando ha scoperto che la produzione di olio di palma stava mettendo in pericolo gli oranghi, ha preso una decisione e ha pensato di impegnarsi per la loro protezione. Con l’aiuto della madre, ha lanciato la pagina Facebook “Jonah’s Forest Friends” per diffondere una maggiore consapevolezza sulla situazione degli oranghi e per raccogliere fondi che permetteranno a questi animali di vivere ancora nella foresta. Gli oranghi del Borneo vivono tra gli alberi e i loro arti non sono particolarmente adatti agli spostamenti sul terreno.
jonah cameron 1
jonah cameron 2
jonah cameron 3
jonah cameron 4
Il progetto vede la collaborazione di Borneo Orangutan Survival. Dopo la frustrazione per la sorte degli oranghi, Jonah ha saputo trasformare le emozioni negative in azioni positive. Jonah ha anche organizzato una bancarella per le vendite di beneficenza, con peluche, giocattoli, candele, detersivi e altri prodotti privi di olio di palma. La Jonah’s Forest Friends Campaign raccoglie donazioni online attraverso MyCause.
Ma Jonah, infine, ha una sola richiesta davvero importante per noi: smettere di comprare prodotti che contengono olio di palma.
Marta Albè
Fonte foto: facebook.com
Leggi anche:
Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

Schar

Il pane senza glutine: tipi di pane e cereali utilizzati

Decathlon

Hai una bici usata? Torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

tuvali
seguici su Facebook