Infermiera dona il fegato al suo piccolo paziente di pochi mesi per salvargli la vita: ‘Meritava una possibilità’

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un’infermiera del reparto di pediatria del Medical Center di St. Luke a Meridian, in Idaho, Stati Uniti, ha deciso di donare il suo fegato a un piccolo paziente per salvargli la vita.

Sarah Harris, questo il suo nome, aveva incontrato per la prima volta il piccolo Cole Carter nell’autunno del 2018 quando aveva ancora due mesi e una diagnosi di atresia biliare, rara malattia del fegato che colpisce i bambini, secondo quanto riporta il sito del St. Luke.

Sarah ha dichiarato, ricordando quei primi mesi di vita del suo paziente:

“Cole era molto malato. Continuava a formarsi liquido nell’addome perché il fegato non riesce a drenarlo. Il suo ventre si stava riempiendo e dovette andare un paio di volte per liberarsene. Non stava mangiando bene. La sua pelle era davvero gialla “.

Il neonato venne sottoposto a vari trattamenti ma tutti fallirono, l’unica soluzione possibile per salvarlo era fare un trapianto di fegato. Mamma e papà non erano adatti per essere suoi donatori, allora Sarah chiese al medico se ci fosse un’alternativa e il dott. Tyler Burpee le spiegò che sarebbe bastato trovare una parte di fegato sano compatibile.

Cole, bambino salvato da un trapianto di fegato

Sarah non ci pensò due volte e decise di dargli una possibilità scrivendo il suo nome e il suo numero di telefono su una nota adesiva che consegnò alla madre di Cole, facendole sapere che era disposta a sottoporsi a un intervento di ben 14 ore per salvargli la vita:

“Merita di vivere. Merita una possibilità e senza una donazione non ne ha una “.

Salvato dall'infermiera

La madre del bambino rimase stupefatta da tanta generosità a tal punto da pensare che non poteva accettare. Ma Sarah era totalmente compatibile come donatrice, a differenza dei genitori, che alla fine optarono per il sì.

Sarah, dopo il trapianto eseguito su Cole, ha dichiarato:

“Probabilmente una delle cose migliori è stata quando ha aperto gli occhi in ospedale dopo l’intervento chirurgico e il bianco dei suoi occhi era bianco, non giallo. È incredibile come il fegato possa iniziare a funzionare quando funziona correttamente “.

Josh Carter, padre di Cole, ha definito Sarah “un angelo mandato dal cielo“. Ed è proprio grazie a lei che oggi Cole può giocare e divertirsi come tutti gli altri bambini.

Per dare una speranza ad altri pazienti con il suo stesso problema, i genitori di Cole hanno nel frattempo aperto una pagina su Facebook dedicata alle avventure del figlio, Cole’s Liver Adventures.

Una bella storia a lieto fine!

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: Facebook

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook