L’infermiera di Beirut che ha salvato 3 neonati dall’ospedale distrutto dall’esplosione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La foto dell’infermiera di Beirut che tiene tra le sue braccia al sicuro 3 neonati sta facendo il giro del mondo. È stata scattata da un giornalista nell’ospedale Al Roum.

Difficilmente Beirut e il mondo intero dimenticherà il 4 agosto di quest’anno quando, due terribili esplosioni, hanno distrutto il porto e altre zone della città, uccidendo centinaia di persone e causando migliaia di feriti.

Come sempre, all’interno di questi drammatici episodi, brillano alcune storie di speranza. Vi avevamo già raccontato del ragazzo tratto in salvo dalle macerie dopo 16 ore.

Ora sta facendo il giro del mondo la storia di un’infermiera che ha salvato 3 neonati dall’ospedale Al Roum, distrutto in gran parte dalle esplosioni.  A renderla nota è stato il  giornalista e fotografo Bilal Jawich che, sul suo profilo Facebook, ha pubblicato la foto della donna con in braccio i 3 piccoli.

Questa è la scena, drammatica e commovente, che si è trovato di fronte il fotografo accorso sul posto in seguito alle esplosioni per documentare l’accaduto. Di certo non avrebbe mai pensato di vedere un’infermiera che, con una calma quasi surreale, circondata da morti e feriti, era lì a prendersi cura dei bambini che aveva appena salvato.

Come ha dichiarato Bilal Jawich alla CNN Arabic:

“l’infermiera sembrava possedere una forza nascosta che le dava autocontrollo e la capacità di salvare quei bambini. Le persone si distinguono in queste circostanze violente, oscure e malvagie e questa infermiera era all’altezza del compito”

L’infermiera ha raccontato al giornalista che si trovava nel reparto maternità quando l’ospedale è stato colpito dall’esplosione. Inizialmente ha perso i sensi ma poi, quando è tornata in sé, “si è trovata a portare questi tre bambini” che, tratti in salvo insieme alle loro madri, sono stati trasferiti in altri ospedali.

Non tutti nella struttura ospedaliera sono stati così fortunati. George Saad, responsabile del pronto soccorso, ha dichiarato alla CNN che 12 pazienti, due visitatori e quattro infermieri sono morti a causa dell’esplosione, mentre due rimangono in condizioni critiche. Circa l’80% dell’ospedale è stato danneggiato insieme al 50% delle sue attrezzature.

Un vero miracolo, insomma, il salvataggio dei 3 neonati, grazie al coraggio e al sangue freddo di questa speciale infermiera!

Fonti: CNN / Facebook

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Schär

Quando il senza glutine incontra il biologico: nasce la linea Schär BIO

Quercetti

Questi giocattoli sono riciclabili e organici: stimolano la fantasia e insegnano a rispettare l’ambiente

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook