Da Nord a Sud con la bici cargo per ripulire l’Italia dalla plastica: la storia di Myra

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un viaggio in bicicletta lungo 6500 chilometri da Nord a Sud attraverso 18 regioni italiane, per raccogliere i rifiuti di plastica abbandonati nell’ambiente: è l’impresa di Myra Stals, ambientalista olandese che vive in Italia da circa otto anni.

Lo scopo dell’iniziativa, iniziata lo scorso 4 luglio, è quello di sensibilizzare le persone sul tema dell’inquinamento da plastica e smuovere le coscienze affinché ciascuno di noi riveda le proprie abitudini, riducendo il consumo di plastica monouso.

Myra è partita da Torino 25 giorni fa in sella la sua bici cargo non assistita e in questi giorni si trova in Puglia, dopo aver percorso 1500 chilometri, un quarto del totale, e aver raccolto quasi 30 kg di rifiuti di plastica.

Per altri 75 giorni continuerà a viaggiare per l’Italia e ripulire il nostro Paese dalla plastica, per poi fare rientro a Torino il prossimo 11 ottobre.

Non è la prima volta che Myra intraprende questa avventura, cui ha dato il nome di Cycle 2 Recycle. L’estate scorsa ha infatti pedalato per 2000 km attraversando sei paesi, tra cui l’Italia, e raccogliendo 43 kg di rifiuti di plastica.

Quest’anno ha deciso di ripetere l’impresa e ha avviato una raccolta fondi da destinare al Banco alimentare, per aiutare le famiglie in difficoltà economica.

Non possiamo far altro che ringraziare Myra per il suo impegno verso l’ambiente e augurarle un buon viaggio!

Fonte di riferimento: Cycle2Recycle

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook