©Seedlings Braille Books for Children

Debra Bonde, la donna che da una vita traduce i libri in braille per aiutare i bambini ciechi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La sua avventura iniziò nel seminterrato di casa, traducendo un libro alla volta e rivendendolo poi al prezzo della carta. Ad oggi, con la sua organizzazione non profit, ha tradotto più di 600 mila libri aiutando i bambini ciechi di tutto il mondo.

Nel 1984, quando nel seminterrato di casa sua Debra Bonde, con l’aiuto di una stampante in braille fabbricata da suo padre, tradusse il suo primo libro, non avrebbe mai pensato che stava per iniziare un percorso che avrebbe cambiato la vita di migliaia di persone. Negli ultimi 37 anni Seedlings Braille Books for Children, la sua organizzazione non profit, ha stampato più di 600.000 libri che sono arrivati nelle mani di giovani lettori di tutto il mondo.

LEGGI anche: L’insegnante che ogni giorno prepara gratuitamente il pranzo per i suoi studenti in Ghana

La scarsa selezione e il costo elevato della letteratura per ragazzi in braille di quegli anni, uniti al suo desiderio di dare ai bambini non vedenti o ipovedenti la possibilità di poter accedere a questi strumenti fondamentali per poter leggere, sono stati i motivi che l’hanno spinta a continuare a tradurre i libri, vendendoli a prezzi ridotti.

La notizia si diffuse presto tra i genitori e gli insegnanti dei bambini ciechi e la domanda dei libri crebbe tanto rapidamente, da iniziare a ricevere sovvenzioni e donazioni utili per coprire i costi di produzione. Fu così che nacque la Seedlings Braille Books for Children, e il nome non poteva essere più azzeccato dal momento che se dai un libro a un bambino, l’amore per la lettura potrà solo crescere.

Il primo anno di attività, 37 anni fa, riuscì a stampare 221 libri. Una cifra piccolissima se paragonata ai più di 600.000 libri (oltre 25 milioni di pagine di braille) che ha prodotto e distribuito nel corso degli anni. Di questi, la metà sono stati consegnati gratuitamente, mentre l’altra metà viene venduta ad un prezzo medio di soli 10 dollari americani (circa € 8,50) per libro, circa la metà del costo di produzione.

Il braille non è solo un metodo di scrittura e lettura adatta ai non vedenti, va oltre, è lo strumento attraverso il quale le persone cieche e ipovedenti possono accedere ad un mondo di possibilità, raggiungendo l’uguaglianza sociale. Grazie Debra Bonde per averci illuminato con il tuo esempio!

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Comunicatrice sociale specializzata in giornalismo ambientale e terzo settore, un master in Comunicazione Ambientale e uno in Innovazione Sociale. In greenMe ha trovato il suo habitat ideale.
eBay

I migliori accessori da avere se usi il monopattino elettrico

eBay

Come scegliere la migliore piscina fuori terra per giardino o terrazzo

eBay

Bricolage: le migliori soluzioni per organizzare al meglio i tuoi attrezzi da lavoro

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook