Dadi Shop, nasce il primo negozio italiano gestito da ragazzi Down

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ci sono borse, cuscini, coperte e ancora soprammobili, bigiotteria e perfino quadri, pezzi unici e rigorosamente made in Italy, realizzati artigianalmente da un gruppo di ragazzi che nei giorni scorsi, ha inaugurato il primo negozio del Belpaese interamente gestito da persone con sindrome down e con disabilità intellettive.

Lo spazio commerciale è il Dadi-Shop di Selvazzano Dentro ed è stato messo a disposizione da Alì Supermercati, qui i ragazzi della Cooperativa “Vite Vere – Down Dadi” fanno i commessi mentre, nell’atelier di via Loredan sempre a Padova, danno vita, durante i laboratori, a creazioni originali.

Il Dadi-Shop, inaugurato l’8 ottobre, subito prima della Giornata Nazionale delle Persone con sindrome di Down è in un punto strategico della città.

“Non più spazi modesti in luoghi poco attrattivi spesso prerogativa della disabilità ma uno spazio arioso, nuovo, di tendenza, dove la disabilità si inserisce con pari dignità e si confronta con le altre realtà commerciali presenti”,spiega la presidente della Cooperativa Vite Vere – Down Dadi Patrizia Tolot.

LEGGI anche: SINDROME DI DOWN: 5 STORIE PER DIMOSTRARE CHE NELLA DIVERSITÀ C’È BELLEZZA E FORZA

dadi shop1

L’obiettivo, dunque, è quello di far conoscere questa nuova realtà, contribuendo a creare una cultura della normalità che supera i pregiudizi ed esce dalla logica dell’assistenzialismo, per valorizzare i talenti.

LEGGI anche: LOCANDA DEI GIRASOLI: A RISCHIO CHIUSURA IL RISTORANTE GESTITO DA RAGAZZI DOWN

E questi 15 ragazzi ne sono un esempio. Per loro un doppio incarico, quello di addetti alle vendite ma anche di artigiani, mestiere ormai raro, che raccontano ai clienti da dove vengono e come sono stati realizzati gli oggetti sui loro scaffali.

LEGGI anche: SINDROME DI DOWN: SIAMO TUTTI UGUALI, SIAMO TUTTI DIVERSI (#GNPD2016)

dadi shop2
dadi shop3

Tutti pezzi personalizzabili al momento grazie alla loro versatilità.

“Vogliamo far conoscere i successi delle persone con sindrome down e aiutarli a costruire le loro vite possibili di persone e di cittadini, molto è cambiato e ancora molto si può fare”.

Dominella Trunfio

Foto: Piras

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook