Coronavirus: doniamo un tablet agli ospedali per ‘riunire’ malati e familiari

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Donare un tablet per consentire ai ricoverati in isolamento per via dell’emergenza coronavirus di comunicare via Skype con i familiari. L’appello lanciato da medici e infermieri di Brescia non ha lasciato indifferenti e in tanti, si sono prodigati per regalare un momento di gioia a chi, sta passando momenti difficili.

I primi sei tablet sono già stati distribuiti: sono arrivati al Giornale di Brescia che aveva rilanciato l’iniziativa e poi in nemmeno 24 ore, in reparto grazie all’Associazione Artigiani. Il cuore grande di chi, comprende il momento di sofferenza e vuole rendersi utile. Dopo il decreto ministeriale che invita tutti a restare a casa per arginare il diffondersi del coronavirus, le nostre vite sono cambiate. Ma ancora una volta, non bisogna lasciare da solo chi si trova in regime controllato. Ecco quindi che un semplice tablet può fare la differenza perché permette di videochiamarsi con familiari e amici e raccontarsi qualcosa.

Nei giorni scorsi, l’appello era partito da medici e infermieri di Brescia che chiedevano i tablet per i ricoverati dell’ospedale cittadino. Ma ci sono altri presidi sanitari e case di riposo che ne hanno bisogno esattamente per lo stesso motivo, quello di far comunicare i malati con mamme, papà, fratelli e altri separati dal coronavirus (ma non solo) e dal rischio contagio.

“Oltre alla prima donazione dei dispositivi, la nostra Associazione si è resa disponibile a fare da collettore delle offerte da parte di aziende e privati. I tablet saranno da consegnare al Giornale di Brescia, punto ufficiale di raccolta, poi verranno trasportati dai nostri taxisti alle strutture ospedaliere di Brescia e provincia che necessitano del supporto. Vi invitiamo ad anticipare la vostra donazione scrivendo una mail con i riferimenti del benefattore, la quantità di tablet messi a disposizione e quando si pensa di consegnare alla sede del giornale i prodotti”, scrive l’Associazione Artigiani su Facebook.

L’appello per associazioni e per i donatori

Se a Brescia ormai l’iniziativa è stata lanciata con successo, l’invito va adesso ad altre associazioni di tutta Italia che potrebbero farsi carico della raccolta e consegna dei tablet, così come ha fatto l’Associazione Artigiani. Alle associazioni interessate chiediamo di mettersi in contatto con il personale ospedaliero della propria città e organizzare il modo più appropriato e senza rischi per la raccolta dei tablet. Chi invece volesse donare un tablet su Brescia può scrivere o telefonare a [email protected]; 0302209821; 0302209822

Fonte: Giornale di Brescia/ Asso Artigiani

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook