A Palinuro caffè gratis per chi raccoglie una busta di rifiuti sulla spiaggia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Caffè gratis per chi raccoglie una o più buste di rifiuti sulla spiaggia. A Palinuro e in tutto il Cilento un imprenditore lancia la sua idea: spronare turisti e residenti a contribuire a mantenere pulito l’ambiente. E lo fa offrendo caffè a chi in cambio restituisce la spazzatura trovata sui lidi.

Il Cilento, già balzato agli onori delle cronache per aver bandito in alcuni comuni le merendine confezionate a scuola, proprio grazie alla bellezza delle sue spiagge è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Anche per questo e non solo vale la pena preservare l’unicità delle sue coste e delle sue acque limpide.

E così, sulla scia dell’iniziativa lanciata dalla modella Tanya Gervasi a Torre Guaceto, Leo Palladino, titolare di un’azienda di torrefazione salernitana (la Caffè Cilento), che ha già rimpiazzato i vecchi bicchierini di plastica con bicchierini 100% bio, lancia così il suo progetto Cilento Pulito: per contrastare l’abbandono dei rifiuti, verranno distribuiti sulle spiagge cilentane dei volantini che riportano i tempi di decomposizione dei vari materiali e, in più, negli stabilimenti balneari che aderiscono all’iniziativa si offrirà caffè gratis in cambio di una busta di rifiuti raccolti sulle spiagge.

“Con questo piccolo gesto – spiega Palladino – vogliamo sensibilizzare i turisti e i residenti ad avere maggior cura delle nostre spiagge, del nostro mare e del nostro splendido territorio”. Il “baratto” sarà valido in tutti i lidi che utilizzeranno il Caffè Cilento: “basterà recarsi al bar con una busta di immondizia raccolta sul litorale e si riceverà in cambio un bicchierino di caffè, rigorosamente non in plastica”.

“Amare il nostro Cilento significa anche questo: impegnarsi per il territorio – precisa Palladino – ognuno di noi ha il dovere di contribuire in maniera fattiva alla tutela dell’ambiente. Con questa piccola iniziativa vogliamo dare innanzitutto un segnale alle nuove generazioni che non hanno bisogno di lezioni ma di buoni esempi”.

È grazie a iniziative di questo genere che possiamo sperare che qualcosa cambi. Non dimentichiamoci che un futuro fatto di nuove abitudini di consumo più eco-friendly arriva anche attraverso il nostro seppur piccolo impegno!

Leggi anche:

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook