Bibliomotocarro: Antonio La Cava, il maestro in pensione che distribuisce libri gratis ai bambini a bordo di un’Ape

bibliomotocarro 1

Riavvicinare i bambini e i loro genitori al piacere della lettura. Ecco l’obiettivo principale di Antonio La Cava, un ex maestro di scuola che da oltre dieci anni si muove tra le colline e le montagne della Basilicata a bordo del suo Bibliomotocarro. Così distribuisce libri gratis ai bambini, suscitando sempre grande entusiasmo.

Il progetto è stato ben accolto fin da subito, soprattutto perché il Bibliomotocarro è a misura di bambino. Antonio presenta i libri come dei nuovi amici. Raggiunge i bambini nei luoghi più frequentati, come i campetti da gioco e le piazzette. Così Antonio è riuscito a prestare in media 450 libri alla settimana, un risultato davvero straordinario.

Dopo 42 anni di trascorsi ad insegnare e una volta arrivato alla pensione, Antonio ha capito che poteva fare ancora qualcosa di molto importante per avvicinare i bambini alla lettura. Così, nel 2003, ha acquistato un’Ape usata e l’ha trasformata in una biblioteca itinerante che può ospitare fino a 700 libri.

Antonio si trova tuttora in viaggio lungo le strade della Basilicata. Con il suo Bibliomotocarro è diventato una vera e propria icona. L’arrivo dell’Ape carica di libri per l’infanzia – e non solo – viene annunciato a suon di musica. L’ex maestro di scuola giunge a percorrere fino a 500 chilometri per ogni viaggio.

La sua lunga esperienza all’interno del sistema scolastico l’aveva lasciato con la sensazione che esistesse un modo migliore per avvicinare i bambini alla lettura e al mondo dei libri. A suo parere, il disinteresse per la lettura nasce proprio a scuola, quando ai bambini viene insegnato a leggere in modo meccanico, senza trasmettere nemmeno un pizzico d’amore.

La scuola spesso insegna che la lettura è un dovere, mentre i bambini dovrebbero scoprire fin da subito che leggere è un piacere, così come lo è ascoltare le storie raccontate dai grandi. Per circa 7 anni Antonio, con il suo Bibliomotocarro, ha partecipato al progetto “I libri hanno messo le ruote”, svolgendo un servizio di biblioteca ambulante nelle località di Ferrandina e Salandra, di sabato e domenica.

Tra il 2008 e il 2009 il Bibliomotocarro ha avvicinato alla lettura i bambini di ben 49 scuole della Basilicata. In una delle interviste dedicate al progetto, Antonio ha spiegato che l’idea del Bibliomotocarro è nata dalla sua concezione dell’insegnante, che dovrebbe essere un vero e proprio maestro di strada, oltre che un maestro di vita.

bibliomotocarro 2

Il Bibliomotocarro rappresenta la rinascita una realtà che aveva incontrato durante la sua infanzia. Si trattava di un Bibliobus, un enorme camion ambulante che dava libri in prestito e che a partire dagli anni Settanta era purtroppo finito in disuso. Erano trascorsi più di trent’anni, ma i bambini avevano ancora bisogno di avvicinarsi alla lettura.

bibliomotocarro antonio la cava

Il Bibliomotocarro si rivolge soprattutto ai bambini delle scuole dell’infanzia, delle elementari e delle medie, con un età compresa tra i 3 e i 13 anni. Il Bibliomotocarro ha regalato e continua a regalare magia a molti bambini. In un mondo dove tutto ruota attorno alla tecnologia, i libri possono ancora mettere le ruote e affascinare i più piccoli con le loro storie fantastiche. Speriamo che il progetto possa essere portato avanti ancora a lungo. Al maestro Antonio va tutta la nostra stima.

Per maggiori informazioni: www.ilbibliomotocarro.com

Marta Albè

Fonte foto: ilbibliomotocarro.com

Leggi anche:

Bookcrossing per bambini: lo scambio che dà senso ai libri

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook