Andrea Spinelli, la lezione dell’uomo che lotta contro il cancro camminando

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Andrea Spinelli è un uomo con delle risorse straordinarie. Nonostante la diagnosi di cancro al pancreas che gli lasciava pochi anni di vita ha deciso di non arrendersi ma di percorrere ancora un lunghissimo cammino e, miracolosamente (anche per i medici), è ancora vivo!

Andrea ha 46 anni, è siciliano ma vive a Pordenone. Nel 2013 riceve una notizia terribile: è malato di cancro al pancreas e non si potrà operare. Gli restano, se tutto va bene, 5 anni di vita.

Siamo invece nel 2019 e fortunatamente Andrea è ancora tra noi, anche se un po’ debilitato.

Non si è lasciato infatti sconfiggere dal mostro che tenta di divorarlo e ha deciso di mettersi in cammino, qualcosa che per lui è diventata una vera e propria cura. Dal momento della diagnosi ha percorso già 13mila chilometri di cui ha parlato sia nel suo blog che in un libro dal titolo molto esplicito “Se cammino vivo – se di cancro si muore pur si vive”.

Una vera e propria filosofia di vita, un modo di reagire alla malattia che l’ha portato ad arrivare sano e salvo fino ad oggi senza lasciarsi prendere dalla disperazione.

andrea spinelli1

Andrea è infatti convinto che è importante non come finisca ma il modo in cui ci si arriva e che bisogna reagire non solo come sta facendo lui muovendosi e camminando ma anche parlando del problema (ecco il perché del suo blog e poi del libro):

“Se non ne parlo aiuto queste cellule impazzite a uccidermi. Ho un tumore e voglio dirlo a tutti. In tutta onestà, ho pensato molte volte che è importante non rimanere soli, se non mi isolo, se non mi tengo tutto dentro, posso tutto, posso anche perdere, perderò, ma se questo raccontare il cammino con il cancro può essere di sollievo e speranza anche a una sola persona, allora alla fine non avrò perso, ma vinto”

andrea spinelli2

La sua avventura è iniziata poco per volta: prima ha raggiunto a piedi l’ospedale (circa 15 km), poi ha fatto escursioni in montagna e infine si è dato al trekking più spinto arrivando fino al confine austriaco a piedi e percorrendo l’Appennino Emiliano fino a giungere in Toscana.

Per i medici Andrea è un insolito caso clinico, per noi un esempio di forza, speranza e voglia di vivere!

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook