Il commovente gesto di una paninoteca di Napoli per i bambini malati di cancro

Solidarietà ospedale

Una storia che arriva da Napoli e che ha il sapore buono della solidarietà. Ha ormai fatto il giro del web e commosso mezza Italia e noi non potevamo esimerci dal raccontare un episodio che fa riporre un po’ di fiducia nella bontà dell’altro.

Nel reparto di oncologia pediatrica del Primo Policlinico di Napoli settimana scorsa i volontari dell’associazione “Diamo una mano Onlus”, nata a Ottaviano per mano di Vittorio Iervolino, hanno organizzato una serata speciale per i piccoli pazienti.

Un bel momento di animazione e spensieratezza la cui chicca è stata qualcosa che nessuno si aspettava: panini, patatine e salse a volontà tutto a zero euro e sullo scontrino una scritta a penna “che sia un momento di gioia”.

scontrino napoli

Un regalo, quindi, che una paninoteca del Vomero ha voluto fare ai bambini del reparto di oncologia di Napoli e che ha stupito gli stessi volontari, che su Facebook hanno voluto raccontare quanto accaduto.

Ci siamo emozionati tutti – raccontano i volontari – ma non perché non ci abbia fatto pagare nemmeno un euro, o perché ci abbia mandato il doppio di quello che avevamo richiesto, ma per il modo e soprattutto l’amore in cui quel gesto è stato fatto”.

Per i titolari della paninoteca si è trattato di un gesto volto solo a far felice chi soffre e chi si adopera per alleviare le sofferenze di un reparto pediatrico. Non è mancato chi ha voluto strumentalizzare la cosa, accusando la paninoteca di farsi mera pubblicità. Subito le smentite del fondatore della Onlus:

Su solidarietà e beneficenza puoi leggere anche:

Noi, dal canto nostro, vediamo un grande gesto di beneficenza nei confronti di un gruppo di volontari che vogliono solo veder sorridere bimbi malati di cancro.

Germana Carillo

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

corsi pagamento
seguici su facebook