giardino_delle_farfalle_san_lorenzo

Trasformare un quartiere degradato in un luogo vivibile, sociale e a misura di bambino, grazie al guerrilla gardening e a un giardino delle farfalle.

L’idea parte dall’ associazione ‘La GRU - Germogli di Rinascita Urbana’ che riunisce i cittadini di San Lorenzo, storico quartiere romano, da tempo vittima di incuria.

Da anni, La GRU sperimenta un’urbanistica inclusiva dove il rione diventa una sorta di laboratorio, in cui far nascere progetti e sviluppare nuove proposte per riportare San Lorenzo agli antichi splendori.

Interventi a basso costo, ma ad alto contenuto civico e innovativo.

“Lo abbiamo proposto alla precedente amministrazione del II Municipio e negli ultimi quattro anni abbiamo realizzato laboratori nei parchi, cene in piazza, spazi autogestiti per neo-genitori”, spiega l’associazione.

La mission è quella di ricreare l’atmosfera che si respira tra le vie dei piccoli paesi dove vige la regola non scritta del buon vicinato e dell’amore per il luogo in cui si vive.

giardino delle farfalle san lorenzo2

Già con il progetto sBuca! il volto di San Lorenzo è cambiato. Un problema che affligge quasi tutte le città è quello delle buche per strada. E allora perché non riempirle e colorarle con la vernice per aiutare pedoni, ciclisti e automobilisti ad evitarle? 

“L’iniziativa è stata un successo perché abbiamo coinvolto davvero tante realtà del quartiere: dai comitati scolastici al centro anziani, fino ad altre associazioni del territorio”, raccontano da LA GRU.

Muniti di vernice, pennelli e cemento a presa rapida, adulti e bambini hanno dato un grande segno di civiltà e di voglia di cambiamento.

“Ci siamo sentiti come se avessimo contribuito a migliorare e ad abbellire la città”.

Col tempo, il progetto è andato avanti con altre azioni di guerriglia gardening lungo via Tiburtina e nei vari piccoli parchi del quartiere, senza mai perdere di vista la voglia di prendersi cura degli spazi pubblici e di farlo, divertendosi.

giardino delle farfalle san lorenzo3

Da un lato quindi, l’intraprendenza di un gruppo di cittadini attivi, dall’altro il sentimento di essere parte integrante di un cambiamento dal basso.

Il giardino delle farfalle

Il Parco dei Caduti del 19 luglio 1943 diventa una piccola area verde che ospita le straordinarie farfalle, ormai sempre più rare a causa dell’inquinamento.

“Il Parco è da anni abusato in tutti i suoi spazi, ma potenzialmente può essere trasformato in qualcosa di utile e bello. Piccoli accorgimenti per poter poi fare al suo interno, laboratori dedicati ai più piccoli”, aggiunge l’associazione.

giardino delle farfalle san lorenzo

Realizzare un giardino delle farfalle ha, infatti, un grande valore educativo, perché è un luogo ideale per osservare da vicino la natura e gli animali.

“Ricreare una vera e propria oasi per la riproduzione delle farfalle può essere una bella risposta a favore dell’ambiente, sappiamo benissimo che la loro presenza è un indicatore dello stato di salute del territorio”.

giardino delle farfalle san lorenzo4

Potrebbero interessarvi:

Non c’è, dunque, solo la volontà di ridare lustro a un quartiere, ma soprattutto quella di creare una comunità con desideri e bisogni condivisi, invitando chi partecipa a portare la propria idea.

“Per questo motivo la nostra azione sta durando nel tempo: è creativa e dà spazio a visioni nuove e costruttive”.

Dominella Trunfio

Foto: LA GRU/Facebook

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram