cappellini bambini prematuri

Non si è mai troppo anziani per imparare qualcosa di nuovo e Ed Moseley ne è la prova vivente. Questo nonnino di 86 anni ha infatti imparato a realizzare a maglia dei cappellini da donare ai bambini prematuri.

Ha voluto imparare tutto da solo, è un vero e proprio autodidatta del lavoro a maglia che si è appassionato a questa arte e che ha deciso di utilizzare il proprio tempo e le proprie capacità a fin di bene.

Ed in precedenza non aveva mai lavorato a maglia ma nulla gli ha impedito di iniziare completamente da zero e di imparare tutto il necessario per creare dei meravigliosi cappellini. All’inizio non è stato facile ma con una certa pratica è riuscito a completare un cappellino solo in 1 ora e mezza, mentre i primi esperimenti avevano richiesto 3 ore di lavoro.

Ormai con il suo impegno Ed, che prima della pensione lavorava come ingegnere, ha già dato vita a più di 50 cappellini per i bambini prematuri e ha ispirato altre persone ad imitarlo tanto che fino ad ora ne sono stati raccolti almeno 300 e nessuno vuole fermarsi. Ed ha deciso di creare almeno un cappellino al giorno per avere a disposizione 30 cappellini nuovi ogni mese.

Leggi anche: COME UN GUANTO PUO' SALVARE LA VITA DI TANTI BAMBINI PREMATURI

nonno cappellini 1
 
nonno cappellini 2

I cappellini realizzati a maglia sono già stati donati ai bambini prematuri e presto ne arriveranno altri grazie all’impegno altruistico di Ed e di tutte le persone che è riuscito a coinvolgere nella sua squadra di lavoro.

Leggi anche: IL NONNO PIÙ VECCHIO D'AUSTRALIA LAVORA A MAGLIA PER COPRIRE I PINGUINI FERITI

Ed ha iniziato a creare i cappellini mentre si trovava ricoverato al Dogwood Forest Assisted Living in Georgia, dove sta lottando per sconfiggere il cancro. Altre persone ricoverate ne hanno seguito l’esempio e hanno dato il loro contributo. Ora vuole continuare ad inviare dei nuovi cappellini all’ospedale ogni mese quando sarà ritornato a casa.

Leggi anche: 10 OTTIMI MOTIVI PER INIZIARE A LAVORARE A MAGLIA

Ecco il video dove Ed parla del suo progetto dedicato ai bambini prematuri.

Marta Albè

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram