Muro della Gentilezza: a Parma il Wall of Kindness per i più poveri

muri gentilezza OK

Se non hai bisogno, lascialo. Se ti serve, prendilo”. E così in inglese, tedesco, francese, arabo. Il “Muro della Gentilezza”, più noto nel mondo come “Wall of Kindness” (#WallOfKindness), torna per la seconda a Parma nel giro di due settimane. 

Dopo che alcuni agenti della polizia municipale, infatti, avevano pensato bene di eliminare quegli indumenti impacchettati sotto i portici di via D’Azeglio, sgomberando tutto, perché quel gesto era “contro” il regolamento comunale, ora i solidali anonimi son tornati ad appendere a due fili su una parete in borgo delle Colonne vestiti usati, pacchi di pasta, cappelli e sciarpe, a disposizione di chi ne avesse bisogno.

È questo il muro della gentilezza: una bella iniziativa nata in Iran per aiutare le persone che hanno bisogno, doni anonimi destinati a quanti sono in difficoltà.

muri gentilezza

Così, in un’altra zona del centro storico di Parma, il Muro della gentilezza è tornato e una scritta padroneggia: “i muri, di solito, dividono... questo unisce... non toglietelo!”. Anche questa volta, tra i doni chiusi nelle buste di plastica ci sono sciarpe e guanti di lana, cuffie, felpe e maglioni, camicie e giubbini, calzettoni e cd. Chi vuole, può lasciare qualcosa, chi ne ha necessità, invece, può prendere senza chiedere nulla.

Speriamo che questa volta la municipale si passi una mano sulla coscienza e chiuda un occhio sul regolamento comunale. Di gente solidale ce n’è bisogno, riserviamo le multe a qualcosa di ben più grave...

AGGIORNAMENTO

E non ce l'abbiamo fatta nemmeno stavolta. Esattamente come il mese scorso, l'inziativa nata dal buon cuore di anonime persone è sparita di nuovo e questa volta pare non siano intervenuti gli agenti della municipale, ma sarebbe stata una "operazione" rapida compiuta approfittando del minore afflusso di gente del fine settimana.
Così anche questo secondo Muro della Gentilezza è stato sgomberato. Quello che possiamo sperare è che chi lo aveva organizzato sia tenace e testardo e che, ovunque, continui a mettere la propria solidarietà a disposizione di tanti.

Germana Carillo

LEGGI anche:

I MURI DELLA GENTILEZZA PER CHI È IN DIFFICOLTA' 

COSA CI FA UN CAPPOTTO LEGATO A UN LAMPIONE? L'INIZIATIVA DI UNA MAMMA CANADESE PER AIUTARE I SENZATETTO IN INVERNO (FOTO) 

COME AIUTARE I SENZATETTO: 10 STORIE DEL 2015 RICCHE DI SPERANZA 

THE STREET STORE: IL PRIMO NEGOZIO TEMPORANEO DI ABBIGLIAMENTO PER I POVERI E I SENZATETTO 

BUON NATALE DA BANKSY: MARIA E GIUSEPPE BLOCCATI DAL MURO