senzatetto matrimonio

Mollati all'altare, o quasi. Un momento terribile per Quinn, 27enne californiana. Il fidanzato, a pochi giorni dalle nozze, con una telefonata l'ha lasciata. Un dolore che la giovane ha deciso di contrastare con un gesto di solidarietà. Così ha chiamato a raccolta i senzatetto della sua città invitandoli a partecipare comunque a quello che doveva essere il suo banchetto nuziale.

I matrimoni, si sa, sono sempre più all'insegna dell'eccesso. Sprechi alimentari e ricevimenti sono una costante dei giorni nostri, in Italia ma anche in America.

Il banchetto di Quinn in particolare solo come anticipo le era costato qualcosa come 35.000 dollari. Una cifra che avrebbe potuto sfamare davvero chi ne aveva bisogno. È questo quello che ha pensato dopo la triste telefonata arrivata a pochi giorni dal matrimonio.

“Quando lunedì ho scoperto che il matrimonio non avrebbe avuto luogo, ho sentito di dover fare qualcosa, di tirare fuori qualcosa di buono da quello che stava succedendo”, ha raccontato Kari Duane, la mamma della futura sposa.

E l'idea in un batter d'occhio si è trasformata in realtà. Invece dei 120 invitati, al Citizen Hotel di Sacramento sono arrivate tante tante persone bisognose: genitori, figli, nonni, bambini.

La prima ad arrivare, con quasi una mezz'ora di anticipo, è stata una donna che viveva in un rifugio con altre persone, troppo anziane per lavorare e troppo povere per permettersi una casa in affitto.

“Ho pensato in quel momento che anche se lei fosse stata l'unica persona ad arrivare quella sera, ne sarebbe comunque valsa la pena” ha detto Duane.

senzatetto matrimonio2

Poi è arrivato Rashad Abdullah insieme alla moglie e ai cinque figli. Un pranzo da re per questa famiglia, di solito abituata a mense più misere, impegnata nello sforzo quotidiano di consumare più di un pasto al giorno.

“È incredibile pensare che qualcuno sia ancora capace di donare proprio nel momento in cui ha perso qualcosa di importante”, ha raccontato la moglie di Rashad, Erika Craycraft.

Una bella storia che impone comunque una riflessione. Gli sprechi legati ai banchetti dei matrimoni o di eventi importanti sono davvero tanti. L'auguro è che dal 2016 le leggi italiane possano rendere possibile la donazione di ottimo cibo, considerato invece “avanzo”, a chi ne ha bisogno.

Lo spreco, almeno per questa volta, a qualcosa è servito...

Francesca Mancuso

Foto:Twitter

LEGGI anche:

MATRIMONI GREEN E LOW COST: COME SPOSARSI SENZA SPENDERE UNA FORTUNA

SPRECHI ALIMENTARI: DAL 2016 UNA LEGGE PER DONARE IL CIBO AVANZATO

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram