regua2

Siamo così abituati a cronache che parlano di deforestazione e di biodiversità compromessa o a rischio che fa piacere, ogni tanto, ascoltare una storia che racconta del processo opposto: la riconversione di un'area adibita al pascolo in una foresta pluviale. Stiamo parlando della Reserva Ecológico de Guapiaçu (REGUA), in Brasile, che rappresenta un esempio virtuoso di riforestazione.

La storia della riserva inizia oltre un secolo fa, quando l'area, situata a nord di Rio de Janeiro, viene acquistata da una famiglia europea, che la destina al pascolo e alla produzione di latte. Per circa un secolo, gli eredi del primo proprietario portano avanti la gestione della fattoria, fino a quando uno di essi, cresciuto in Inghilterra, si innamora della zona e comincia a progettare il processo di riconversione, con l'obiettivo di ripristinare la foresta perduta.

regua 003

 

L'ambizioso progetto di Nicholas Locke coinvolge non solo membri della famiglia, ma anche esperti e accademici, e diventa mano a mano realtà tra la fine degli anni Novanta e i primi anni Duemila. Il ritorno della foresta è avvenuto in otto anni: tanto è stato necessario per passare dalla preparazione dei terreni e dalla piantumazione delle prime specie vegetali alla crescita di una florida distesa di vegetazione.

regua 002

regua 001

L'operazione ha richiesto una cura meticolosa nella scelta di alberi e arbusti, che dovevano essere idonei sia al tipo di clima e che alle caratteristiche del suolo, piuttosto impoverito. Successivamente, mentre la foresta iniziava a crescere, è iniziata la ripopolazione dell'area, con la reintroduzione di diverse specie animali. Con il tempo, si sono aggiunte anche altre specie, giunte spontaneamente, approfittando dell'habitat favorevole.

regua 004

regua 005

regua 006

 

Oggi la riserva è un autentico patrimonio di biodiversità, oltre che un centro di ricerca e un sito dedicato al turismo sostenibile. L'obiettivo dei curatori è duplice: conservare la foresta, proteggendola da abbattimenti illegali e da cacciatori di frodo, e proseguire il ripristino della vegetazione, recuperando e riforestando anche i terreni adiacenti.

regua 000

La storia di REGUA è un esempio di passione e buona volontà e veicola un messaggio di speranza: ci mostra come la mano dell'uomo non sia fatta necessariamente per tagliare alberi ed inquinare ma sia anche in grado di restituire alla natura ciò che le appartiene. Purché lo voglia davvero.

                                                                                                     Lisa Vagnozzi
                                                                                           

     Photo Credits: REGUA

Photo Credit Cover

LEGGI anche

La tribù che protegge l'Amazzonia dalla deforestazione usando anche la tecnologia (VIDEO)

Come salvaguardare le foreste in 5 mosse. Lo studio su Nature

#forestday 2015: oggi è la Giornata mondiale delle Foreste

Foreste: una risorsa preziosa contro la fame e la poverta'

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog