Unlearning: il viaggio-documentario di una famiglia italiana, tra fattorie biologiche e baratti (video)

unlearning

Cosa fareste se vostro figlio pensasse che il pollo ha quattro zampe? Quando la piccola Gaia ha disegnato una gallina quadrupede, nei suoi genitori, Lucio e Anna, è scattato qualcosa. È nata proprio così, da un disegno, l'idea di mettersi in gioco con un viaggio di vita, per provare sulla propria pelle stili di vita diversi e sostenibili, in un'avventura che mai avrebbero immaginato.

I tre, infatti, visiteranno realtà familiari completamente diverse fra loro, assaggeranno la vita in una fattoria biologica, proveranno un'esperienza di cohousing, di vita in Ecovillaggio e saranno ospiti di piccole comunità e dei loro sogni. Incontreranno persone di tutti i tipi, insomma, che li accoglieranno in cambio del sostegno materiale ai loro progetti di vita indipendente. Accantonato il denaro, tutte le esperienze che verranno documentate saranno basate sul baratto.

"Per realizzare questo progetto vivremo in prima persona realtà e modi di viaggiare alternativi e un po' fuori dagli schemi. Ad esempio: Wwofing (ospitalità in cambio di lavoro in fattorie biologiche) WorkAway (ospitalità in cambio di sostegno a progetti di strutture indipendenti nel mondo dell'arte, della cultura e dell'educazione) Scambi Linguistici On Line baratto di conversazione per imparare le lingue Home Excange Scambio di appartamento Couch Surfing "scambi di divano", ospitalità con altre famiglia, Home Meal Excange, ospitalità culinaria nel mondo, BlaBlaCar Scambi di passaggi in auto", spiegano Lucio e Anna.

pollo 4 zampe

L'obiettivo finale è far conoscere nuove idee per l'economia di una famiglia, nuovi modi di viaggiare, conoscere o semplicemente vivere più a misura d'uomo. "Come noi ci sono altre "famiglie in viaggio" che abbiamo scoperto in community e forum online. Cercheremo di incontrarle per dar voce anche alle loro storie", continuano i viaggiatori green.

La loro storia diventerà un documentario, UNLEARNING, che vuole raccontare questo viaggio per il mondo non con solo con taglio "avventuroso", ma anche didattico e rassicurante. Una sorta di guida, insomma, pensata per il mercato sia inglese che italiano. Per produrlo, in puro spirito green, vogliono realizzare un progetto condiviso e fatto "dal basso" mediante il crowdfunding: "prevenderemo tramite il sito indiegogo, il documentario direttamente agli interessati permettendoci così di realizzare il nostro lavoro... E il nostro sogno", conclude la coppia. Il bello di questa storia? Forse è proprio che tutto parte da una bambina. E da un pollo.

Per seguire su facebook Lucio, Anna e Gaia in Unlearning clicca qui

Roberta Ragni