AAA cercansi volontari per monitorare le farfalle nel Parco naturale del Po Piemontese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Riparte la stagione delle farfalle, e il Parco del Po Piemontese è alla ricerca di volontari che si occupino del censimento di questi fragili insetti

Integratori 100% naturali

Quanto sono belle le farfalle, con la loro leggiadra eleganza e le loro ali dai mille colori che incantano tutti, adulti e bambini, costringendoci a stare con il naso all’insù? Per gli amanti di questi deliziosi insetti, tanto belli quanto fragili (crisi climatica e agricoltura intensiva stanno infatti distruggendo i loro habitat, dimezzandone la popolazione) c’è un’occasione imperdibile che permetterà di conoscerli meglio.

Chiunque infatti – studenti, insegnanti, pensionati, ambientalisti, appassionati di animali o semplicemente curiosi – può “arruolarsi” come volontario e collaborare alla sorveglianza della popolazione di farfalle del lungo Po di Casale Monferrato, all’interno del Parco naturale del Po Piemontese. Non servono competenze specifiche, bastano un buon spirito di intraprendenza e tanta voglia di ammirare la natura.

I partecipanti all’iniziativa entreranno a far parte della rete Butterfly Monitoring Scheme (BMS), coordinata a livello europeo, che comprende migliaia di volontari in tutto il continente e che contribuisce a progetti di conservazione delle farfalle. Tutti gli aderenti saranno opportunamente formati e affiancati da tutor esperti durante le attività di raccolta dei dati, che saranno poi inseriti nel database comunitario dell’BMS.

©ParcoPoPiemontese

Ma in cosa consiste esattamente il lavoro? Si tratta, in pratica, di una passeggiata lungo un percorso fisso (circa 500 metri), dove si registra la presenza di numerose specie di farfalle. Chi aderisce all’iniziativa dovrà rendersi disponibile, oltre che per la formazione, anche per due uscite di monitoraggio all’anno di durata indicativa di due ore ciascuna.

Chiunque sia interessato e voglia dare il proprio contributo può inviare una mail a vivereilpopiemontese@gmail.com, comunicando i propri dati personali e allegando una breve presentazione. Il termine ultimo per aderire è fissato per il prossimo 6 maggio. Le attività di monitoraggio inizieranno nel mese di giugno, poiché l’estate è la stagione migliore per osservare le farfalle.

Altre informazioni sulla metodologia di campionamento e sul monitoraggio delle farfalle sono disponibili a questo link.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Parco Po Piemontese

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook