L’ultimo abbraccio della gorilla Ndakasi: l’illustrazione italiana che ci ha fatto commuovere arriva al parco dei Virunga

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I ranger del Parco dei Virunga hanno ricevuto un dono inatteso: l'illustrazione italiana che celebra l'ultimo abbraccio della gorilla Ndakasi

Vi ricordate della gorilla Ndakasi? Il primate era divenuto celebre in tutto il mondo per i suoi selfie scattati in compagnia dei ranger del Virunga National Park in Congo, dove è stata accolta e curata per 10 lunghi anni. La notizia della sua morte, avvenuta lo scorso ottobre, ha spezzato il cuore di tanti e la toccante foto che la ritraeva in fin di vita abbracciata al suo custode André Bauma è diventata virale.

Per celebrare quel legame indissolubile tra Ndakasi e il suo amico umano il fumettista calabrese Antonio Federico, fondatore della prima Accademia del fumetto in Calabria, aveva realizzato una meravigliosa illustrazione. L’emozionante immagine è stata molto apprezzata e ha ottenuto numerose condivisioni non soltanto in Italia, ma da parte di utenti di tutto il mondo. E qualche giorno fa i ranger del Virunga National Park hanno ricevuto un regalo inaspettato: l’opera a firma dell’artista Antonio Federico.

Sono molto felice di comunicarvi che grazie anche al vostro sostegno ho donato l’opera al parco dei gorilla. – fa sapere l’illustratore ai suoi follower – In questi giorni è arrivata ed ecco la foto che ci ha mandato Patrik, uno dei custodi del parco. L’emozione è davvero tanta. Una piccola carezza italiana agli amici congolesi.

La toccante storia di Ndakasi

Ndakasi aveva solo due mesi quando i ranger del Congo l’avevano trovata aggrappata al corpo inerme della mamma, uccisa dai bracconieri. La piccola è stata accolta dal Virunga National Park, dove è stata amorevolmente curata per circa un decennio. Qui aveva instaurato un rapporto speciale con il ranger André, che la teneva abbracciata a sé per offrirle calore e conforto in modo da aiutarla a superare il trauma della perdita della madre.

La gorilla è poi diventata nota a livello mondiale in particolare grazie ad un selfie in compagnia dei ranger congolesi. Ndasaki si è spenta nell’ottobre del 2021, a seguito di una lunga malattia. E ancora una volta a sostenerla negli ultimi istanti della sua vita c’è stato sempre lui: André, che ha voluto dire addio alla sua amica gorilla con queste emozionanti parole:

È stato un privilegio sostenere e prendersi cura di una creatura così amorevole, soprattutto conoscendo il trauma che Ndakasi ha subito in tenera età. Si potrebbe dire che abbia preso da sua madre, Nyiransekuye, il cui nome significa ‘qualcuno felice di accogliere gli altri’. È stata la dolce natura e l’intelligenza di Ndakasi ad aiutarmi a capire la connessione tra gli umani e le Grandi Scimmie e perché dovremmo fare tutto ciò che è in nostro potere per proteggerle. Sono orgoglioso di aver chiamato Ndakasi mia amica. L’amavo come una bambina e la sua personalità allegra mi faceva sorridere ogni volta che interagivo con lei. Mancherà a tutti noi di Virunga, ma saremo per sempre grati per la ricchezza che Ndakasi ha portato nelle nostre vite durante il suo periodo a Senkwekwe.

Ndakasi non c’è più, ma la sua emozionante storia è entrata ormai nel cuore di ognuno di noi.

Fonte: Antonio Federico Art (Facebook)

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook