Addio Toa, è morto il cucciolo di orca che per giorni aveva cercato la sua mamma

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nei giorni scorsi Toa aveva perso la sua mamma. Era partita una gara di solidarietà per aiutarlo ma purtroppo questo cucciolo di orca non ce l’ha fatta. A poco è valso l’aiuto fornito dai veterinari sul posto. 

Purtroppo il piccolo Toa è morto. Siamo in Nuova Zelanda dove nei giorni scorsi una squadra di soccorso di animali aveva salvato un cucciolo di orca che si era arenato vicino a Wellington. Era partita la ricerca della sua mamma. Il piccolo animale era stato avvistato da due ragazzi nei pressi delle rocce di Plimmerton, a nord della città. Il cucciolo di appena sei mesi era stato ribattezzato dalla tribù locale Ngāti Toa, proprio Toa che significa ‘forte’ o ‘coraggioso’.

A poco è valsa l’imponente task force per individuare la mamma e per cercare di salvare il piccolo e trovare la mamma. Come sappiamo, le orche si spostano in piccoli pod, solitamente composti da una famiglia. Riescono a percorrere anche 150 chilometri al giorno, ma non nuotano in linea retta, quindi potrebbero girare sempre nella stessa zona. 

Ma forse non è stato questo il caso della famiglia di Toa, che stremato non ce l’ha fatta. A farlo sapere con un post su Facebook è stata Whale Rescue.org:

Dobbiamo riferire che poco tempo fa Toa è morto, si è rapidamente deteriorato e i veterinari sul posto si sono precipitati in suo aiuto. Ma non sono stati in grado di salvarlo. Non abbiamo ulteriori dettagli su ciò che è accaduto, come tutti potete immaginare siamo devastati. Al momento non verranno pubblicati altri aggiornamenti. Siamo inondati di telefonate di amore e supporto e i telefoni sono sovraccarichi.

RIP piccolo Toa.

Fonti di riferimento: Whale-Rescue

LEGGI anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook