L’ennesima tartaruga soffocata dalla plastica: trovata in mare da un velista nel tratto tra Parenzo e Chioggia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un velista intento a navigare nel tratto di mare compreso tra Parenzo e Chioggia ha trovato una tartaruga soffocata dalla plastica.

Stava navigando nel tratto di Mare Adriatico compreso tra Parenzo e Chioggia, quando improvvisamente si è imbattuto in una scena raccapricciante. Una povera tartaruga soffocata dalla plastica. Il velista, rattristato dal ritrovamento, ha pubblicato un post sul gruppo facebook “Velisti in Facebook“, scrivendo:

Ore 10:10 rotta 270 Parenzo Chioggia. Cose che non vorresti mai vedere 😖

Purtroppo è solo l’ennesimo episodio, le tartarughe e gli animali marini che perdono la vita ingerendo plastica, scambiandola per cibo, sono innumerevoli. E in particolare la tartaruga marina è una delle specie più a rischio ingestione e intrappolamento da rifiuti plastici dispersi in mare. 

tartaruga soffocata

@facebook/Anto morandi (Velisti in facebook)

Come avevamo segnalato in questo articolo, nella prima metà del 2021, “delle 230 tartarughe marine che sono state trovate in difficoltà e portate nei centri di recupero WWF di Molfetta e Policoro, circa 30 hanno rilasciato plastica nelle vasche o comunque avevano rifiuti di plastica nello stomaco o nell’intestino, che hanno provocato conseguenze più o meno gravi sulla loro salute.” E la pandemia non ha fatto altro che peggiorare la situazione.

tartaruga soffocata

@facebook/Anto morandi (Velisti in facebook)

Purtroppo questo ennesimo ritrovamento ne è una triste conferma. Smettiamola di usare la plastica! Ricordate inoltre che in caso di avvistamento di tartarughe in difficoltò, potete contattare la Capitaneria di porto al numero 1530 e avvisare il personale specializzato di un Centro di Recupero Tartarughe Marine.

FONTE: Facebook

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook