Strage di galline sull’A14 a seguito del ribaltamento di un tir che trasportava pollame. Oltre 3mila morte, mentre le altre sono in fuga

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tragico incidente sull'autostrada di Forlì: tir si ribalta e muoiono oltre 3mila galline (destinate al macello). Le sopravvissute sono in fuga

Da Forlì arriva una notizia raccapricciante: oltre 3mila galline sono morte tragicamente, a seguito del ribaltamento di un tir sull’autostrada A14, che trasportava circa 10mila animali stipati in piccole gabbie. Il mezzo si è ribaltato ieri mattina nei pressi dell’area di servizio Bevano, dopo una violenta collisione con un altro camion e la motrice è finita in una scarpata.

Le altre galline sopravvissute, circa 7mila, si sono date alla fuga in autostrada (bloccando il traffico) e nelle campagne vicine, mentre il giovane conducente del tir, di origini molisane, ha riportato grave ferite ed è stato ricoverato d’urgenza al trauma center del Bufalini di Cesena. Sul posto sono subito giunte le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e il personale di Autostrade che ha poi provveduto a regolare il traffico sulle due corsie, ma la circolazione è stata fortemente rallentata per ore.

Le cause del drammatico incidente restano ancora da chiarire. Ciò che è certo è che a pagare con la vita sono state migliaia di povere galline, stipate in un camion come se fossero merce. Ci auguriamo che quelle sopravvissute siano riuscite a sfuggire al triste destino che le attendeva: il macello. 

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche: 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook