Shock in uno zoo dell’Uzbekistan: una donna getta la figlia di 3 anni nel recinto con gli orsi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tragedia sfiorata allo zoo di Tashkent, in Uzbekistan, dove una donna ha gettata la figlia di 3 anni nel recinto con gli orsi bruni

Come conservare al meglio le fragole

Stanno facendo il giro del mondo le terrificanti immagini di una bambina di 3 anni finita nel recinto degli orsi dello zoo di Tashkent, in Uzbekistan. Come mostrato dalle telecamere a circuito chiuso della struttura, la madre sembra aver gettato la piccola all’interno del recinto, di fronte a un gruppo di visitatori attoniti dalla scena.

Sono stati attimi di paura per tutti perché Zuzu, un orso bruno (uno dei tanti prigionieri della struttura), si è subito avvicinato alla bimba per annusarla, ma per fortuna lo staff dello zoo è intervenuto in tempo per portare via la bambina e tutto è finito per il meglio.

Non sono ancora chiari i motivi dietro al gesto compiuto dalla mamma della bambina, che è stata poi trasportata in ospedale con diverse contusioni e un trauma cranico dovuto alla caduta fatta da un’altezza di circa 5 metri.

Adesso la donna è stata arrestata con l’accusa di tentato omicidio. Ma al di là delle conseguenze della brutta caduta, l’epilogo avrebbe potuto essere ben peggiore se l’orso avesse attaccato la piccola.

Questo incidente ha mostrato chiaramente che il nostro orso Zuzu è un predatore calmo che non è arrabbiato con le persone. – spiegano dallo zoo – Vorremmo anche sottolineare il fatto che il nostro staff ha trattato correttamente il predatore in cattività, mostrando un atteggiamento gentile e premuroso nei confronti dell’orso. Quando si lavora con un orso, il nostro staff non ammette maleducazione, cerca sempre di trattarlo con cibo delizioso e può controllarne facilmente il comportamento, anche nelle emergenze odierne. Zuzu ci è stato portato dallo zoo di Baku nel 2017 e ha subito conquistato l’affetto di tutta la nostra squadra grazie alla sua apertura, giocosità e all’amore per le persone.

Ma davvero dovremmo ringraziare lo staff dello zoo perché tratta “con gentilezza”  ed “educazione” l’orso Zuzu (tenuto in prigione da anni), offrendogli cibo delizioso? La dichiarazione dei gestori della struttura è assurda e ridicola.

Questo è soltanto l’ultimo di una lunga serie di tragedie sfiorate negli zoo che confermano che gli zoo sono da chiudere definitivamente per tutelare il benessere dei poveri animali, tenuti prigionieri e sottoposti a stress e torture, ma anche la vita umana. In diversi casi visitatori e guardiani degli zoo sono stati feriti o uccisi da tigri, orsi o altri esemplari.

Nessun animale merita di vivere in uno zoo!

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook