Shock in Australia: 14 canguri sono stati picchiati a morte da due adolescenti, soltanto un cucciolo è sopravvissuto all’esecuzione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Orrore a Batemans Bay, in Australia. Due adolescenti hanno ucciso ben 14 canguri. Soltanto un cucciolo è riuscito a sopravvivere

Orrore in Australia. Su una spiaggia di Batemans Bay, non lontano da Sydney, sono stati ritrovati ben 14 canguri uccisi, ricoperti da ferite. Una vera e propria esecuzione che, secondo quanto riportato dalle forze dell’ordine del posto, sarebbe stata portata a termine da due adolescenti. I ragazzi non hanno avuto pietà neanche per due cuccioli, picchiati fino alla morte. 

A trovare i canguri ormai senza vita alcuni passanti che hanno subito allertato la polizia. 

“È un atto tragico e insensato che ha lasciato un segno indelebile sui nostri volontari della Mid South Coast e dei residenti” ha commentato con l’amaro in bocca l’organizzazione Wires, che si occupa di recupero della fauna selvatica Wires.

I ragazzi di 17 anni che si sono macchiati del crimine sono stati arrestati dalle forze dell’ordine e dovranno comparire davanti a un tribunale per minori il prossimo novembre. 

Sopravvissuto un cucciolo, ribattezzato Hope 

Alla mattanza avvenuta a Batemans Bay è sopravvissuto soltanto un esemplare, un cucciolo di sesso femminile che ha riportato diverse ferite e che è stato ribattezzato col nome “Hope” (speranza).

Quando è arrivata qui era praticamente senza vita – spiegano i volontari di Wires – Ci sono volute circa due ore per riscaldarla e per capire se sarebbe sopravvissuta. 

Fortunatamente la piccola sta reagendo bene alle cure ed è fuori pericolo di vita. Peccato che Hope sia rimasta sola, visto che la sua famiglia è stata sterminata senza alcuna pietà. Non ci sono parole per quanto accaduto ai poveri canguri. Solo tanta rabbia, angoscia e una domanda che frulla in testa: da dove deriva tutta questa crudeltà spaventosa?

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti: Wires/ABC 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook