Scimmie in India fanno strage di cani randagi, dopo l’uccisione di un loro cucciolo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo l'uccisione di un loro cucciolo le scimmie di un villaggio in India hanno reagito uccidendo decine di cani

Nelle ultime ore è diventata virale la notizia di una strage di cani randagi compiuta da due scimmie nel villaggio di Lavool, in India. Secondo le ricostruzioni degli abitanti e delle fonti locali, tutto sarebbe partito dall’uccisione di un cucciolo di primate da parte di un branco di cani. Da quel momento le scimmie hanno deciso di agire secondo le dure regole del regno animale.

Non è ancora chiaro il numero preciso di cani morti a Lavool (anche se la maggior parte dei giornali indiani parla di 250 animali morti) ma ciò che si sa è che sono stati uccisi in maniera molto crudele dalle scimmie. Dopo averli catturati, i primati avrebbero portato i cani sugli alberi o su edifici alti per poi gettarli a terra. 

La notizia in sé è vera, ma numerose testate del nostro Paese e non solo hanno usato dei dati non verificati e dei titoli fuorvianti, parlando di “vendetta”, proprio come si trattasse di una vicenda che riguarda gli esseri umani. 

Leggi anche: Fact Checking: le scimmie hanno davvero ucciso i cuccioli di cane “per vendetta”?

Ma, a quanto pare, è stato il loro modo di reagire (e probabilmente di far “sopravvivere” la specie?) all’uccisione di una cucciola di scimmia ad opera di un branco di cani. Gli abitanti del villaggio hanno cercato più volte di fermarle ma le scimmie hanno iniziato ad attaccare anche loro e a quel punto l’aggressività dei primati è sfociata nell’attacco ad un bambino di 8 anni.

L’Indian Forest Service del ministero dell’Ambiente è quindi intervenuto facendo catturare la maggior parte delle scimmie presenti sul territorio che saranno poi liberate nella foresta.

Due scimmie coinvolte nell’uccisione di cani sono state catturate da una squadra del dipartimento forestale di Nagpur a Beed – ha dichiarato detto all’agenzia di stampa ANI l’ufficiale forestale Sachin Kand. – Entrambe le scimmie sono state trasferite a Nagpur per essere rilasciate in una foresta vicina.

Secondo quanto riferito dagli abitanti del villaggio indiano all’agenzia di stampa ANI, i cani sarebbero stati uccisi dalle scimmie nell’arco di due/tre mesi, quindi non nel giro di qualche giorno (come lasciano intendere alcune testate giornalistiche).

 

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonti: Industan Times / India Today/ANI

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook