Addio a Magawa, ci lascia il fenomenale ratto gigante africano che scovava le mine inesplose

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È venuto a mancare Magawa, il fenomenale ratto gigante che ha scovato centinaia di mine antiuomo in Cambogia.

Il ratto “sniffa-mine” ha vissuto l’ultimo periodo in pensione, godendosi il riposo di 5 anni di lavoro

“È con il cuore pesante che condividiamo la triste notizia che Magawa è morto questo fine settimana”. Sono le parole scritte dalla dall’organizzazione no profit belga, l’APOPO, per annunciare la scomparsa di quello che è stato il loro miglior “sniffatore di mine antiuomo”.

Il ratto gigante africano aveva iniziato la sua carriera da “sniffatore di mine” nel 2016, quando è stato trasferito nella città nord-occidentale di Siem Reap, in Cambogia, sede dei famosi templi di Angkor. Durante il periodo di lavoro, il piccolo eroe ha aiutato i suoi colleghi umani a trovare mine terrestri, avvisandoli del pericolo in modo tale da poter rimuovere gli ordigni in sicurezza. Lo “sniffa-mine” ha a ripulito più di 141.000 metri quadrati di terreno, l’equivalente di circa 20 campi da calcio, fiutando oltre 100 ordigni tra mine antiuomo e bombe inesplose.

Magawa era in buona salute e ha trascorso gran parte della scorsa settimana a giocare con il suo solito entusiasmo, ma verso il fine settimana ha iniziato a rallentare, sonnecchiando di più e mostrando meno interesse per il cibo. Magawa aveva recentemente festeggiato il suo compleanno a novembre, raggiungendo l’età di 8 anni.

L’associazione ha scritto sul suo profilo Instagram:

Tutti noi di APOPO stiamo sentendo la perdita di Magawa e siamo grati per l’incredibile lavoro che ha svolto. Durante la sua carriera.  Il suo contributo ha consentito alle comunità in Cambogia di vivere, lavorare e giocare senza paura di perdere la vita o un arto.

Nel  2020 il roditore è andato in pensione e ha persino ricevuto una medaglia  per aver svolto con coraggio e devozione il suo delicato compito. Il premio, conferito dal People’s Dispensary for Sick Animals , è un onore riservato fino ad oggi quasi esclusivamente ai cani.

(Leggi anche: Il ratto che annusa le mine antiuomo riceve un premio per il coraggio)

Se si pensa che più di 60 milioni di persone in 59 paesi continuano a essere minacciate da mine antiuomo e ordigni inesplosi, ci si rende conto di quanto il lavoro di Magawa e tanti altri come lui sia prezioso per salvare tantissime vite umane.

I ratti giganti africani sono adatti alla rimozione delle mine perché le loro dimensioni consentono loro di camminare sui campi minati senza innescare gli esplosivi. Questi esemplari inoltre sono molto veloci e Magawa in particolare era un vero campione: poteva ispezionare un terreno grande quanto un campo da tennis in soli 30 minuti!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Redattrice su temi della sostenibilità sociale e ambientale. Laureata con lode in filosofia, ha conseguito un master di II livello in Rendicontazione Innovazione e Sostenibilità. Ha maturato esperienza nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi presso enti profit e no profit.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook