Pensa di aver salvato un micino, ma si tratta di un cucciolo di gatto selvatico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Roma: un uomo credeva di aver trovato una gattina e la aveva adottata, ma in realtà si trattava di un gatto selvatico

La ricetta del porridge senza cottura

Ciò che è successo ad un cittadino di Roma ha dell’incredibile poiché non avviene tutti i giorni di imbattersi in alcune specie selvatiche e l’incontro tra l’uomo e queste è così raro che molti le confondono con animali domestici come in questo caso. Un uomo aveva infatti visto quella che sembrava essere a tutti gli effetti una micina abbandonata o nata per strada e aveva deciso di accoglierla a casa sua e di prendersi cura della piccola, ma qualcosa di strano lo aveva colpito. Un comportamento davvero insolito del felino che ha spinto l’uomo a rivolgersi al Centro Recupero Fauna Selvatica della LIPU di Roma.

Quello che l’uomo aveva portato a casa non era un gattino comune, ma un esemplare di gatto selvatico. Il gatto selvatico Felis silvestris è un felino molto difficile da incontrare, specialmente nelle città sovraffollate come la nostra capitale, poiché tende a rifiutare il contatto umano, rifugiandosi nelle foreste o aree verdi della macchia mediterranea, anche se il suo habitat è stato stravolto dall’uomo così come le sue popolazioni cacciate per la folta pelliccia. Il manto è infatti uno degli elementi che lo contraddistingue dal gatto comune Felis catus.

La piccola però si era trovata per le strade di Roma e per fortuna chi l’ha recuperata ha deciso di portarla al centro specializzato dove gli esperti hanno confermato trattarsi di un giovane esemplare di gatto selvatico e hanno tenuto l’animale presso la loro struttura per monitorarlo e rilasciarlo in natura appena possibile.

Se lo hanno ribattezzato “il fantasma dei boschi”, un motivo c’è: incontrarlo in natura è difficilissimo. Noi ci concediamo il raro privilegio di osservarla attraverso la foto trappola per disturbarla il meno possibile, consapevoli che presto sparirà, come un fantasma, nei sentieri odorosi dei boschi, scrive la LIPU.

Fonte: CRFS Lipu Roma

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook