Olfatto dei moscerini: puo’ riconoscere non solo frutta ma droga, esplosivi e vino

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I moscerini sono in grado di riconoscere l’odore di bombe e di droghe in quanto simili a quello dell’alimento che loro amano di più: la frutta! Questa scoperta può portare alla creazione di sofisticati nasi artificiali

Ecco il carrello smart per la spesa

Sembra che l’olfatto dei moscerini sia talmente raffinato da saper riconoscere non solo l’odore della frutta fermentata ma anche quello di droghe ed esplosivi ed essere quindi di grande aiuto per poter creare dei nasi elettronici addetti all’anti-terrorismo ma non solo…

Ad arrivare a questa conclusione è uno studio dell’università di Sussex pubblicato su Bioinspiration & biomimetics che ha analizzato l’olfatto dei moscerini scoprendo che questi piccoli insetti sono in grado di riconoscere l’odore di bombe e di droghe proprio in quanto simile a quello dell’alimento che loro amano di più: la frutta!

Tutto ciò grazie alla presenza nel loro “naso” di 20 diversi recettori che possono captare tantissime sostanze chimiche tra cui anche quelle presenti nel vino (i moscerini si rivelano dunque anche dei piccoli sommelier!) Il team di scienziati, guidati da Thomas Nowotny, attraverso una simulazione ha poi capito con quale zona del cervello gli insetti sono in grado di codificare e quindi riconoscere i vari odori.

Il valore di questo studio l’ha spiegato lo stesso Nowotny: ”L’obiettivo a lungo termine di questa ricerca è realizzare un naso elettronico ispirato all’olfatto dei moscerini per rivelare esplosivi, armi chimiche e droghe”. Ma le potenzialità vanno al di là di questo: ”un dispositivo di questo tipo potrebbe essere usato nel controllo della qualità alimentare, nel monitoraggio delle esalazioni dei vulcani e nel rilevamento dei parassiti in agricoltura”.

Da oggi sembra quindi che dovremmo guardare con maggior rispetto ai moscherini della frutta che invece consideriamo di solito semplici ospiti indesiderati nelle nostre case.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

Come tenere lontani dalla frutta insetti e moscerini

Birra: il suo aroma inconfondibile è merito dei moscerini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook